Tu vuo’fa l’anglicano…ma si’ nato in Italy

Ne stanno parlando tutti i blog, specie quelli “di un certo tipo”, e le relative foto sono disponibili ovunque in rete.
Non posso aggiungere molto, ma proprio non posso esimermi dal manifestare anche qui il mio più profondo disgusto per Paparatzinger o Maledetto XVI o comunque lo si voglia appellare. Non bastavano le uscite a cadenza settimanale sulla condanna dell’omosessualità (la lingua batte dove il dente..), le intromissioni quotidiane (sue o dei suoi sodali porporati) nelle questioni politiche dello Stato italiano, il ridicolo appello formale alla lotta all’Aids del 1 dicembre (di fronte alle enormi responsabilità in materia della Chiesa Cattolica, con la sua antistorica crociata contro la contraccezione).
 
No, doveva anche venire LUI a ricordarci, per ben due volte nell’ultima settimana, quanto è immorale il consumismo sfrenato e quanto bisogna riscoprire il valore spirituale del Natale. Lui, quello delle scarpe di Prada, degli occhiali lussuosi, del parco-auto di lusso rinnovato, della riscoperta e sfoggio dei più pacchiani monili che giacevano nei forzieri vaticani, quello del pallio e – da ieri –  del camauro.
 
 
 
E mentre in Italia ci consoliamo sbeffeggiando questo losco figuro e i suoi sgherri che gravano come un cancro sulla politica e la società italiana (e continueranno a farlo per chissà quanto), in nazioni più civili solo dopo il primo giorno ci sono già 687 coppie (il dato è riferito alle sole Inghilterra e Galles), ovvero 1374 persone (non solo il buon Elton e consorte), che da oggi sono meno discriminate. La civil partnership non sarà ufficialmente chiamata “matrimonio” come per la scellerata Spagna zapateriana, ma a chi importa davvero, se i diritti sono pressoché gli stessi (tranne l’adozione)?
D’Alema dovrebbe imparare da estremisti come Blair e la Regina d’Inghilterra che a volte per fare dei passi avanti sul terreno della civiltà non è necessario nemmeno dire o fare “qualcosa di sinistra”.
Annunci

4 Responses to Tu vuo’fa l’anglicano…ma si’ nato in Italy

  1. AnelliDiFumo says:

    La cosa divertente è che nel giorno in cui il pastore tedesco ha indossato il camauro di Giovanni XXIII, gli ha smontato il Concilio vaticano II. Come a dire: del papa buono si può salvare giusto questo bellissimo camauro.

  2. Disorder79 says:

    Eh sì, l’estetica prima di tutto.

    Del resto, la sua “natura” è quella (vedi il capitolo 4 del tuo saggio) ;)

  3. aelred says:

    sono contento di leggere il tuo blog.
    non era ancora passato a “salutarti”. :)

  4. Disorder79 says:

    Onoratissimo del saluto! :))..qui è tutto molto casereccio e improvvisato, come vedi.
    Per quanto riguarda le news “di un certo tipo” (ma non solo), Village qui è da sempre fonte preziosissima!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: