Libero amore in libero Stato

Oggi è una giornata importante per le libertà civili.
Non ho potuto unirmi fisicamente, ma qui si è vicini alle manifestazioni di Roma e Milano, gemellate tra loro e accomunate nello spirito (saranno previsti anche collegamenti dai rispettivi palchi).
 
Nella capitale si sta svolgendo a Piazza Farnese l’importante manifestazione TUTTI IN PACS, con l’importante presenza del magistrato di Cassazione Giovanni Palombarini che celebrerà alcune simboliche unioni civili (e non “matrimoni gay” come sostiene la propaganda clerical-destrorsa: per cui l’inopportuna amarezza di Romano Prodi è l’ennesimo cedimento passivo dei democristiani di centrosinistra alla disinformazione di Ruini & Co.). Sono quegli stessi Pacs previsti, quale che sia il nome scelto, nel programma dell’Unione. Ad oggi ci sono ancora, almeno.
Libero amore in libero stato, lo slogan.
 
A Milano invece, al grido di “Usciamo dal silenzio”, grande mobilitazione delle donne (ma non solo) in difesa della legge 194 e della laicità dello Stato, che partita spontaneamente dal basso sta vedendo una numerosa e varia partecipazione da tutta Italia.
 
Di fronte a tutto questo, vorrei per parte mia sottolineare la vergognosa copertura mediatica del TG1 delle 13.
Non è che mi aspettassi molto da quello che da sempre è la voce ufficiale del Papa e di tutti i partiti democristiani, anzi devo dire li aspettavo al varco.
Nei titoli addirittura non è citata nessuna delle due manifestazioni.
Nella seconda parte del giornale, seminascosto tra le notizie di cronaca italiana (preceduto da un servizio di nera sull’ennesimo caso di omocidio a Roma), solo un servizio di due minuti scarsi che in pratica non contiene nessuna immagine di piazza (né di repertorio né girata oggi) e presenta solo brevemente le manifestazioni, riportando nel classico stile-panino le straconosciute opinioni dei leader politici a favore e soprattutto contro (calcando in particolare sui contrari o perplessi all’interno dell’Unione).
 
Diverso, per fortuna, il trattamento previsto dal TG3 delle 14,15.
Nei titoli si dà giustamente spazio ai due eventi socio-politici della giornata: il primo è per Milano, il secondo per Roma.
Seguono vari servizi da entrambe le piazze, con buona quantità di girato. Niente soliti noti della politica che pontificano, spazio alla gente.
 
Purtroppo fino all’edizione serale dello stesso tg3 e a Primo Piano di stasera, in cui è previsto uno speciale sui due eventi (chissà che audience di sabato sera alle 23!), temo che queste saranno le ultime immagini che le nostre “pluralistiche” reti ci offriranno di questi due appuntamenti.
 
Per fortuna c’è la radio e si può seguire adeguatamente i due appuntamenti qui, con diretta non-stop, interviste e testimonianze.
 
 
UPDATE: il commento di Calderoli ("culattoni") é sobrio come si conviene all’autore. Che rispondergli, "specchio riflesso"?
   
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: