Happiness is a warm gun

Qualche flash da La Grande Storia di ieri sera su Raitre, dedicata all’anno 1968 (questi documentari onnicomprensivi con musiche d’epoca mi ipnotizzano e turbano sempre):
 
Vietnam: scene di guerra, di ieri e di oggi. A un viet-kong catturato viene sparato in testa a sangue freddo davanti alla telecamera. Non gli lasciano neanche il tempo di dire come muore uno del suo paese (oppure l’ha detto ma non si sentiva).
 
India: i Beatles, Donovan e Mia Farrow con la sorella “Dear” Prudence sono in pellegrinaggio mistico-meditativo-fricchettone. Furio Colombo è lì per caso e gira esclusive immagini.
 
Parigi: il ’68, disastri per le strade, il declino di De Gaulle. Un giovane Piero Angela inviato.
 
Londra: maretta per le strade anche qui. Vanessa Redgrave impegnata tra i giovani contestatori.
Italia: i primi grandi scioperi, gli scontri di Valle Giulia. Tutte le star dello spettacolo nostrano impegnate in Canzonissima.
 
U.S.A.: il movimento hippie.
L’ultimo commovente discorso di Martin Luther King. Fatto fuori.
Bob Kennedy impegnato nelle primarie democratiche si reca nel ghetto nero in rivolta. Furio Colombo è lì per caso e gira esclusive immagini (basta!!!). Poi, fatto fuori pure il secondo Kennedy e largo a Nixon.
 
Cecoslavacchia: La tragica parabola della Primavera di Praga. I carri armati sovietici, lo sconforto di Dubcek.
 
Italia: elezioni, la solita democrazia bloccata, i soliti partiti della Prima Repubblica (tristi, meno rispetto agli odierni). L’ordinata e corretta tribuna elettorale di Jader Jacobelli. Un giovane e già fastidioso Emilio Fede inviato.
Annunci

2 Responses to Happiness is a warm gun

  1. Vertigo69 says:

    MI compiaccio che ieri è stato visto la Storia in Prima serata:-DDD IO ho visto il pattinaggio e questo registrato a seguire. Come al solito entusiasmante :-*

  2. Disorder79 says:

    Anch’io l’ho visto registrato, anche perchè ‘ste cose devo rivederle con calma, e tornando indietro se perdo dei passaggi distraendomi. Io sono un ghiacciolo (per l’appunto) insensibile di fronte a queste olimpiadi invernali (vedi post un po’ sotto), mentre puntualmente con questi programmi mi commuovo sempre come un bambino, anche se su cose ri-viste e risapute.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: