A Tutto India Rock

C’è solo una cosa fatta peggio del Giornale Di Provincia.

Ed è l’ Inserto Mensile Eventi Del Giornale Di Provincia.

Per confezionare l’Inserto Mensile Eventi Del Giornale Di Provincia sono sufficienti:

-36 pagine di carta patinata

-una manciata di comunicati stampa.

 

Le sezioni dell’Inserto Eventi:

 

Shopping/Moda: aperto da un rassicurante articolo sulla moda, riciclabile periodicamente ("le tendenze per la prossima stagione prevedono una donna molto femminile e seducente"; "i jeans rimarranno sempre un classico intramontabile anche quest’anno"), seguito da vari box-marchetta sui prestigiosi atelier di turno.

"Trendy", "fashion" e "tendenza" sono qui termini ancora attuali e percepiti come innovativi; di essi si abusa fin dai titoli.

 

Teatro: tanti box con copiaincolla delle cartelle stampa relative ai vari spettacoli in cartellone.

 

Musica Classica: articolo unico riassuntivo degli eventi del mese (non mancano mai locuzioni come "rinomati maestri" e "gran finale").

 

Musica Pop: anche qui articolo polpettone che elogia acriticamente, pescando dalle dritte dei PR e con corredo di foto ammiccanti, tutti gli artisti che si esibiscono nel mese in corso nelle 3/4 location disponibili in città per i concerti (una per ogni fascia di affluenza prevista: un palasport, una sala concerti di media grandezza, un teatro, un club).

Espressioni ricorrenti: "grandi band a –", "musica dal vivo sempre di alta qualità a –", "uno degli appuntamenti più attesi dell’anno".

 

Cinema: prima dei soliti box-copiaincolla su tutti gli altri film, articolo di apertura sul film principale in arrivo. Questo mese è il turno de "Il Caimano" di Nanni Moretti, di cui leggiamo con stupore: "c’è da scommettere che, se il film fotografa la situazione reale del paese, l’immagine di Berlusconi possa uscirne alquanto appannata".

 

-Sezioni come Home Video, Agenda o Arte sono preparate col solito sistema di cui sopra.Ma la rubrica che indubbiamente preferisco è…

 

Nightlife: qui la marchetta regna davvero sovrana. Qualunque genere di locale, ristorante, discoteca può accedere prezzolatamente a questa sezione. L’unico rischio è come si ritroverà collocato.

Per esempio, nel boxino intitolato "Tra birra e girls" sono finiti insieme un rock club con musica live e un topless bar con lap dance. Anche se il titolo migliore è sicuramente quello del boxino successivo, che per lanciare un nuovo locale "con musica indie rock e band dal vivo" la butta un po’ sull’etnico con un fuorviante "India Rock".

Non è questo l’unico esempio di sfondone: i generi musicali, per il rigorosamente anonimo compilatore-redattore (che probabilmente, poro cristo, è da solo a dover preparare l’intero Inserto e non può intendersi di tutto), sono solo etichette misteriose e intercambiabili, che devono essere raccolte dalle solite cartelle stampa e poi utilizzate all’interno di un discorso di senso compiuto (per lo meno quello è il tentativo) che faccia rientrare tutte le segnalazioni di evento nelle battute previste.
 

Le serate in discoteca sono divise per generi. Le serate house-fighette, con i dj e le modelle/vip ospiti. Le serate latino-americane, con le modelle/vip ospiti. Le serate hip-hop, che non hanno neanche bisogno di ospiti perchè il genere è l’ultima novità e tira da solo.


 

Nei titoli dei vari paragrafi ho notato da anni, sia nell’Inserto Eventi Mensile, sia nello spazio-spettacoli del relativo Giornale Di Provincia, l’uso smodato dello strillo "A tutto..".

Questa formula l’ho letta riferita indiscriminatamente a qualsiasi cosa.
Nell’Inserto di questo mese, ad esempio, convivono nella stessa pagina un A Tutto Jazz e un più sbarazzino A Toda Cuba. Ma in passato ho letto innumerevoli A Tutto Funk, A Tutta Trance, A Tutto Ska, settimana dopo settimana.


Il massimo è stato per una serata gay-friendly che però dal poco scafato redattore del Giornale Di Provincia non era stata bene individuata come tale. Il titolo me lo ricordo ancora:

A Tutto Drag.

Annunci

5 Responses to A Tutto India Rock

  1. kAy979 says:

    ma perchè c’è ancora qualcuno che li compra?
    tu dillo che l’hai fatto solo per scrivere il post :D

  2. Disorder79 says:

    L’inserto è gratuito (e tte credo!), il quotidianaccio mi capita spesso sotto le mani ma non avrà mai un mio euro :)

  3. Fatabugiarda says:

    senti un po..
    .. ma il nome del locale india lo posso sapere?

  4. Fatabugiarda says:

    ah, l’utilizzo della parola

    boxino..

    fantastica..

    mi fà venire in mente la parola bussino che ho sentito una volta e che a pensarci ci sorrido ancora..

    :)

  5. Disorder79 says:

    Questa dovrebbe essere la serata indiarock(ma non ci sono mai stato):

    http://www.energyzone.it/klyk.htm

    ….ma mi sa che non fanno musica del Punjab eh:))

    (e nonostante sia in centro, essendo di notte non ci si può andare neanche col bussino!)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: