Della Valle a capo della cupola con Moggi

…questa la verità della CAF.

I verdetti di primo grado:

Juventus in B con meno 30 (ovvero probabile sosta in B per due anni)

Fiorentina in B con meno 12

Lazio in B con meno 7

Milan in A con meno 15 (ovvero fuori dalla Champion’s solo per un anno, visto che con l’agguerrita concorrenza della prossima massima serie il quarto posto sarebbe a portata di mano).

Fiorentina incastrata con successo e punita poco meno della Juve, più della Lazio e molto più del Milan (di cui evidentemente non è stata riconosciuta la responsabilità diretta).
Per ora non mi sembra che ci sia molto altro da commentare.

Era nell’aria. E con la Fiorentina è sempre andata così.

6 Responses to Della Valle a capo della cupola con Moggi

  1. utente anonimo says:

    senza parole.
    Fab.

  2. phelan says:

    Come ho già scritto altrove, di calcio capisco poco o nulla. Nella mia vita ho praticato nell’ordine il nuoto, la scherma (fioretto) e il tennis. Si potrebbe giocare a calcio tre settimane ogni quattro anni e non ne sentirei la mancanza. Ma ho come l’impressione che le decisioni prese non siano giuste. O sbaglio?

  3. beh, su. non morirà nessuno… è solo uno sport, no? almeno, giuste o sbagliate che siano, spingeranno i prossimi imbroglioni a pensarci un po’ prima di metter su un’associazione a delinquere rovinando una delle cose belle della vita, quelle che dovrebbero essere basate sulla correttezza e la competizione ad armi pari…
    mi spiace sinceramente per te e per i tifosi convinti, dei quali non riesco a far parte… ma per quanto riguarda la juve sono convinto che sia una punizione giusta. per le altre squadre non so. certo, a quanto mi risulta la fiorentina è stata parecchio colpita in passato. ma tutto sta a vedere se le colpe c’erano o meno… e se c’è una condanna, è difficile che tutto sia stato inventato su due piedi… no?

  4. phelan says:

    Io penso che in questa situazione le squadre coinvolte meritassero di essere punite, proprio perché ho una visione dello sport in cui lealtà, correttezza, rispetto delle regole e dell’avversario, ecc. dovrebbero essere la norma. Pensa che nella scherma vieni ammonito se non saluti l’avversario all’inizio dell’assalto! Quello che mi chiedo è se le pene comminate siano davvero commisurate alle colpe (es. il Milan rispetto alle altre è stato punito molto meno severamente). Ma certamente voi sapete molto più di me riguardo a tutta la situazione. Comunque la mia solidarietà va a tutti i tifosi SERI (e non come i tizi che una domenica sì e una no a Bergamo sfasciano vetrine, bruciano cassonetti e ribaltano automobili) che si sentono traditi da società che hanno commesso scorrettezze.

  5. Disorder79 says:

    Le prove sono alquanto dubbie, per quel che riguarda la Fiorentina.
    I Della Valle sono stati incastrati, non troverei termine migliore. Hanno sbagliato a rivolgersi – per chiedere giustizia alla fine di una stagione in cui erano stati perseguitati – a maneggioni delinquenti che erano a capo del sistema calcistico come Bergamo e Mazzini.

    La pena alla Juve è molto forte, in pratica l’effetto è simile a una retrocessione in C (visto che da meno 30 anche raggiungere i playoff il primo anno sarebbe quasi impossibile, e tornerebbero in A dopo almeno due anni), ma risparmiandole almeno l’umiliazione di scendere su campi ultra-provinciali. Tuttavia la pena ha un suo perchè, visto che la vecchia dirigenza Moggi-Giraudo controllava tutto il sistema marcio fin all’osso di Lega, Federazione e arbitri.

    Il punto è che questo controllo lo esercitava insieme al Milan, che invece ne esce PULITO (!) in quanto il dirigente che si sceglieva gli arbitri non era direttamente Galliani ma un suo emissario. Bel trucchetto eh? Così niente responsabilità diretta della società, e il Milan se ne resta in una serie A facilissima, senza fare le coppe per un anno ma con la possibilità di comprarsi mezza Juve e piazzarsi subito nei primi posti nonostante il meno 15 e tornare subito in Champion’s senza problemi.

    Non sono favorevole alle amnistie, e ritengo che i Della Valle meritino una pena equa per la mancata denuncia del sistema di potere di cui avevano intuito l’esistenza. Una pena che non può essere la retrocessione. Ma del resto per condannarli ci si basa su singole intercettazioni di persone terze che parlano dei loro presunti comportamenti.

    Continuo a pensare che la differenza di punizione tra Juve e Fiorentina (vittima del sistema Moggi a lungo e alla fine neanche favorita) non possa consistere in 18 punti di differenza.
    Che Lotito sia un filibustiere molto più disonesto di Della Valle.
    Che il Milan meriti una punizione ben maggiore di Lazio e Fiorentina.
    Che molte altre squadre, grandi e piccole, siano state molto più coinvolte in questo genere di discorsi sulle designazioni per non dire oltre.

    Ma la Procura di Napoli (quella che ha selezionato le telefonate da intercettare – intercettazioni che poi sono state alla base anche del processo sportivo) le ha risparmiate. Che strano, a chi hanno fatto le pulci?

    …Mi ricorda il periodo in cui tante grandi squadre erano indebitate di centinaia di miliardi (con lo stato e con le banche), ma UNA SOLA fu retrocessa in C2 per pochi milioni di debiti.

    Detto tutto questo, ho serie riserve sull’opportunità delle proteste di piazza (sulla violenza sono contro a prescindere), in un mondo che vede tragedie molto più importanti per cui nessuno muove un dito e in una Italia in cui ugualmente esistono scandali a livello sociale e politico per cui nessuno protesta. Forse bisogna attuare forme di proteste diverse, come innanzitutto boicottare certi media schierati in modo disonesto e certi stadi. Forse anche certi sport :(

  6. Disorder79 says:

    C’è poi da aggiungere che la squadra ladra per eccellenza, la sqadra del potere per ecellenza, la squadra “nemica” dei viola per eccellenza, ovvero la Juventus, l’anno prossimo quasi sicuramente non sarà in serie A.

    E non solo il tifoso viola non può sadicamente gioirne, ma addirittura deve quasi invidiare i tifosi bianconeri! Infatti mentre la nuova dirigenza juventina è completamente rinnovata e dopo gli anni di purgatorio che serviranno la società potrà voltare pagina e tornare presto grande, i DV a Firenze restano. Ma se la “verità ufficiale” sarà che sono colpevoli di illecito sportivo il mio timore è che non reggano a lungo la situazione e possano gettare la spugna e ridurre/terminare il loro impegno.
    E a Firenze, si sa, le alternative non ci sono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: