L’Immacolata Proiezione

Ci sono serate in cui non si ha voglia di uscire nè di far niente: non importa se è sabato.
Ci sono però anche film la cui visione giustifica da sola il viaggio di andata e ritorno in auto sotto un nubifragio, la ricerca affannosa di un parcheggio, la corsa solitaria sotto l’acqua per arrivare appena in tempo a posare il proprio sedere bagnato sulle
poltroncine di un cinema del centro.

E’ il caso del delizioso Non è peccato – La Quinceañera (come al solito inutile e fuori luogo la frase aggiunta al titolo nella versione italiana), vincitore dell’ultimo Sundance, che consiglio a tutti senza riserve.

Un affresco credibile di una suburbia latinoamericana di Los Angeles, Echo Park.
Due storie che si sviluppano in parallelo e si incrociano, quella di una quattordicenne vergine e incinta e quella del cugino gay.
Entrambi vengono ripudiati dalle rispettive famiglie. Entrambi sono meno "colpevoli" di quel che sembra.
Entrambi infine verranno accolti da un vecchio prozio, meravigliosamente interpretato dal commovente Chalo González, uno dei pochi attori professionisti del cast (cast che per il resto è stato reclutato dai due registi direttamente nel quartiere, in cui anch’essi vivono).

E ancora, potrete ammirare: cerimonie tradizionali di ingresso in società che sopravvivono nella società dei cellulari con fotocamera; triangoli che inevitabilmente perdono un lato; amori adolescenziali tanto poetici e ingenui quanto pronti a sfaldarsi; calzettoni bianchi sexy come non si crederebbe; vicende sessuali che sembrano direttamente uscite dalla posta di Cioè; periferie ex degradate e ora colonizzate da una spietata upper class rigorosamente wasp; contrasti di classe e di mentalità tra gli stessi messicani; gay ricchi e snob, lesbiche un po’ meno; nuclei familiari atipici che hanno molto da insegnare a quelli tradizionali.

Il tutto è ben miscelato. Il film scorre piacevolmente, i giovani interpreti hanno belle facce pulite e non mucciniane, i toni variano con naturalezza dalla commedia leggera al dramma (ma senza calcare mai troppo sul patetico), i buoni sentimenti ci sono ma calati nella realtà, la musica è a tema ma non invadente.

Insomma, uno di quei film che al cinema ti fanno venir voglia di tornarci presto.

Annunci

4 Responses to L’Immacolata Proiezione

  1. utente anonimo says:

    Ed ora chiediti se è mai possibile un parallelo con quella chiavica inguardabile criptocattolica di cui si parlava giorni fa.
    A.30mo

  2. Disorder79 says:

    C.R.A.Z.Y.?
    No, il paragone sarebbe impietoso, quindo l’ho evitato del tutto.
    Potrebbe invece aprirsi il dibattito sui due giovin protagonisti…;)

    (però l’altro non è una chiavica, è un film non riuscito)

  3. utente anonimo says:

    (commento rimosso in quanto troppo volgare, leggere mail privata, denghiu).
    A.;)

  4. utente anonimo says:

    film bellissimo…e protagonista messicano non da meno :)
    borghese annoiato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: