Less is more

[Warning: post noioso che parla di blog]

Visto che è periodo di sfoghi, è forse il momento giusto per trattare un argomento che finora ho sempre evitato, vuoi per pigrizia, vuoi non eccedere in autoreferenzialità e tecnicismi.
Sulla scia di questo vecchio post di Gianluca Neri, volevo infatti parlare del mio rapporto con i blog altrui.
Parlarne solo dal punto di vista tecnico, s’intende: quanto al contenuto, ritengo che ognuno sia libero di utilizzare lo strumento-blog a modo suo, scrivendo degli argomenti che preferisce con lo stile che preferisce. E che tutto ciò non definisca in alcun modo la sua persona.

Dopo queste ovvietà che è comunque bene ribadire (ah, avevo quasi dimenticato il de gustibus non disputandum est di rito), arrivo al punto.

Le mie idiosincrasie da blog, le caratteristiche che mi danno fastidio nei blog che pure leggo e spesso apprezzo, sono fondamentalmente due.

1. La prima è la pesantezza della pagina.
C’è scritto anche nella colonna qui accanto: questo blog e il suo tenutario non sono generalmente adsl-forniti. Anzi, sono forniti di connessione vieppiù pietosa.
Dovrebbero conoscerle e sperimentarle, i sempre più numerosi internauti che se ne stanno dalla parte fortunata del digital divide, tutte le frustrazioni e privazioni della vita da schiavi del dial-up.
Niente filmatini spassosi su Youtube, quelli che fa tanto figo linkare.
Niente mp3 scaricati al volo, o addirittura ascoltati in streaming.
Niente MySpace o altre diavolerie del social networking avanzato.

All’utente dial-up piacquero da subito i blog, per l’interattività che permettono, ma soprattutto per la loro semplicità grafica e per quella velocità di caricamento derivante dall’assenza di pop-up automatici e pubblicità varie.
I blog sono nati così: pratici, essenziali, no frills. In gran parte testuali.

Poi la multimedialità ha invaso la blogosfera. Ed ecco quindi che dalle immagini come semplice corredo ai post si passa ad intere galleries di foto delle vacanze – in formato 1,5 MB ciascuna – piazzate in home page; ecco le fastidiose e mai abbastanza maledette musiche di sottofondo, che si attivano SEMPRE da sole e bloccano il browser; ecco le migliaia di animazioni, mega-banner e loghi che affollano le colonne laterali.

Già, le colonne laterali…quando appaiono. Perchè siccome oggi siamo tutti webmaster, la regola numero uno è differenziarsi fin dalla presentazione: e così i template dei blog assumono le forme più strane. Spesso senza che ci si accorga che ad esempio il proprio sito non è visualizzabile con browser diversi da Internet Explorer (o il contrario).

Insomma, less is more. Ricordatevelo e ricordatelo in giro.
Non a caso molti blogger di vecchia data, nei loro restyling, ricercano sempre più l’essenzialità e la limpidezza.
Quanto a me, tendo a leggere i blog di peso elefantiaco tramite i feed. O a frequentarli meno.

2. Il secondo sassolino che volevo togliermi dalla scarpa riguarda invece soltanto i blog di Splinder e Blogger. Ovvero le uniche, tra le piattaforme di blog più popolari, a consentire la predisposizione di finestre pop-up per i commenti (non lo permettono invece Libero o Typepad, nè il diffuso software WordPress).
Le stesse considerazioni svolte sopra mi portano a preferire di gran lunga i template con commenti che si aprono in un’agile pop-up.
Soprattutto quando la pagina è mediamente pesante, aprire varie pop-up permette all’utente no-adsl di consultare velocemente i commenti a vari post di un blog, senza ricaricarlo tutto.

Eppure è l’altra soluzione che sembra essere sempre più in voga. Perchè?

Sospetto numero uno: per incrementare gli accessi.

Beh, non ce n’è bisogno, basta far durare un po’ il blog e prima o poi quei numeretti aumentano, vedrete.

Sospetto numero due: per noncuranza tecnica. Ho l’impressione che alcuni template di Splinder abbiano di default i commenti a pagina intera (quelli di Blogger non so).

Beh, cambiare le cose è semplicissimo: c’è da sostituire giusto una riga nel codice html. I blog di servizio vi saranno di aiuto (vedi qui).

Sospetto numero tre: perchè si preferisce esteticamente la pagina intera alla finestra pop-up, magari perchè non piace l’ordine invertito dei commenti nella finestrella splinderiana.

Beh, questa è un’opinione rispettabile. Ma è possibile lasciare ai propri visitatori entrambe le possibilità: o prevedendo esplicitamente due doversi comandi sotto ogni post ("commenti" e "commenti pop-up" – qui un esempio di Splinder; ed è possibile anche su Blogger), o con una soluzione come la mia (se cliccate su "commenti" si apre la pop-up, se cliccate sul permalink del post si apre la pagina intera).

Ecco, potrei fermarmi qui perchè mi sto annoiando a morte da solo.
Quindi vi prego: alleggerire e mettere la fuckin’ pop-up.
Per una navigazione più veloce, libera e felice per tutti.

Annunci

21 Responses to Less is more

  1. sei un manico…ma quante ne sai?
    come dici le cose noiose te, nessuno mai, sei quasi sexy.
    stee

  2. kAy979 says:

    ecco, il mio è il blog perfetto :p
    io modestissima, e dotata di gprs a pedali (384k), quando sto a bologna. solidarietà.

  3. Disorder79 says:

    stee: Sexy? Lei mi tenta…(detto col tono della Signorina Silvani al rag.Fantocci)
    Ma volevi scrivere manico o maniaco? :D

    Kay: il tuo ha le carte in regola sì :)
    In ogni caso questo post lo covo da mesi, e non si riferisce solo a qualche blog in particolare, ma a tanti su cui sono capitato.

  4. Disorder79 says:

    PS. sempre per Kay:
    384k…LI VOGLIO ANCH’IO!!! (sbavando).
    Se tu vai a pedali, io devo soffiare sul modem :)

  5. Alex_Vr says:

    Non mi chiedere le di mettere le mani nei tag in html!!!
    Nella mia vita so fare tante cose… qualche difetto di conoscenza (come l’html) credo che sia un lusso che posso permettermi…
    ;-)

  6. Non ho molte immagini, linko raramente filmati youtube, ed i commenti sono pop-up…. com’è che non mi hai linkato?!?! ghghghg :-)

    Andreas

  7. Disorder79 says:

    Ripeto, sono solo considerazioni generiche su come vorrei IO fossero fatti tecnicamente tutti gli altri blog..ma del resto, non essendo miei, ci posso fare ben poco :)

    (…al massimo, essere d’aiuto a chi me lo chiedesse…ma su cose non troppo complicate!)

  8. manico, proprio manico, e non faccI finta di non capire… vah che buon umore che sfoggio nonostante che sia stata protestata sul blog, ieri.
    stee

  9. Disorder79 says:

    Protestata…fai assegni a vuoto? ;-P

    (seriamente, non è il caso di prendersela per delle critiche…c’è chi ne riceve tutti i giorni!)

  10. simbax says:

    ciao disorder qual’è la formula per i comment popup e dove la devo inserire Io la metterei ma spilinder nelle risoluzioni non lo dice. Grazie.

  11. Disorder79 says:

    Allora, dovresti andare a vedere il template nella tua pagina delle impostazioni. Dovresti trovare da qualche parte questo codice (o tag):

    ($BlogItemCommentLink$)

    Prova (così mi sembra feci io) a sostituirlo con questo tag alternativo (ce lo copincolli sopra):

    ($BlogItemComments$)

    [NB: nei tag SOSTITUISCI le parentesi con i corrispondenti segni …ho dovuto cambiarli sennò qui nei commenti non si vedeva nulla]

    Ovviamente, salvati prima il template vecchio per sicurezza (come ogni volta che si va a toccarlo). Se poi dopo aver fatto le prove funziona, salvi quello nuovo. Più veloce a farsi che a spiegarlo :)

  12. simbax says:

    Ti ringrazio molto! Ce l’ho aggiunto , così uno sceglie liberamente.
    A proposito volevo segnalarti che , avendo da poco scaricato internet explorer 7, i caratteri del tuo blog si vedono molto più piccoli, così anche nel mio e infatti ho provveduto ad ingrandirli. Tutto ciò succede solo con splinder.

  13. Disorder79 says:

    “Tutto ciò succede solo con splinder”

    Intendevi dire “con explorer”?

    Il problema dei caratteri minuscoli c’era anche prima della versione 7 purtroppo, con Exploder.
    Il problema è che utilizzando la misura subito più grande i miei post diventano lunghissimi e davvero brutti da vedere come formattazione (su Firefox, che è quello che uso io). Forse questo effetto è colpa del font Georgia, che però non voglio abbandonare…insomma, molto egoisticamente ho scelto di visualizzarlo bene io il mio blog (che poi è il contrario di quello che sostengo in questo post, per inciso eheh), anche perchè in pochi mi hanno segnalato spontaneamente la piccolezza del carattere (forse sono solo tutti eccessivamente gentili…)

  14. simbax says:

    Ti spiego. Io explorer non l’avevo mai aggiornato. Quindi suppongo avessi il 1. E i caratteri su splinder erano più grandi.
    Con firefox il caratteri sono uguali. Io ce li ho entrambi i due sistemi. Molti disdegnano explorer. La versione 7 non è male.

  15. Disorder79 says:

    Sì, ho sentito anche io che IE 7 (ancora in versione Beta, mi pare) non è male: pare sia perchè ha copiato varie cose di Firefox! :)

    (ma la fondamentale navigazione a schede ce l’ha?)

  16. simbax says:

    Versione Beta?
    Si, le schede ce le hai e le puoi aprire accanto cliccando alla schede e le tiene sulla riga in alto. A differenza di firefox IE7 in alto ha solo 2 righe.Ma con firefox puoi vedere 2 siti in formato grande contemporaneamente con ie no.

  17. Disorder79 says:

    (per la Beta: avevo letto da qualche parte che IE7 era ancora in versione sperimentale: forse adesso è uscita ufficialmente)

  18. simbax says:

    Boh, io l’ho scaricato da windows ed è però in versione inglese. Quella italiana non c’era. Cmq mi trovo molto bene. Poi in alto a destra c’è la finestra per google e altri motori di ricerca che scegli tuE’ semplice, firefox con i segnalibri e altro mi sembra complicato e ho voglia di semplicità.

  19. Disorder79 says:

    Però Firefox visualizza tutte le Favicon (le icone personalizzate dei preferiti, o segnalibri che è lo stesso), mentre almeno i vecchi IE le dimenticavano…quando hai tanti preferiti aiuta a tenerli meglio sotto controllo!
    Pure la barra veloce di ricerca è copiata da Firefox :)

    In conclusione, l’importante è che almeno sotto la spinta della concorrenza IE si sia un po’ migliorato…

  20. simbax says:

    Si le icone ci sono su ie 7 e infatti per distinguere i preferiti mi trovo bene. Senza le icone ti rovini gli occhi. A proposito, dei blog di splinder il tuo è uno dei pochi che ha l’icona personalizzata. Come hai fatto?

  21. Disorder79 says:

    E’ un po’ complicato (ma non impossibile) e purtroppo non ricordo dei link precisi da darti. Comunque in soldoni,
    1) devi creare un immagine con estensione “.ico”, di misura molto piccola (mi sembra 16×16 o 32×32) – c’è probabilmente più di un sito che te le crea automaticamente e gratis da un’immagine che hai tu nel pc.

    2) Dopodichè devi trovare uno spazio web dove pubblicarla (io la avevo messa su altervista, ma forse ora è possibile anche metterla sugli album multimedia di Splinder).

    3) A quel punto c’è un codice html da mettere nel template, in cui inserire l’indirizzo dell’immaginetta in questione, ed è fatta.

    Magari cerca le istruzioni precise e il sito che ti produce la favicon sul blog Soluzioni di Splinder, sui blog di splinder in genere, su Html.it o su google…

    [se hai bisogno di aiuto chiedimi pure in privato sui messaggi di splinder o per mail, tanto per non andare avanti all’infinito qui nei commenti :) ]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: