Puoi fare di meglio (ma è difficile)

10 obiettivi che si possono conseguire incorrendo accidentalmente in un tempestivo malore durante un comizio con ampia copertura televisiva: 

1. Rendere la festa di partito un po’ più festa, nel momento in cui ci si rialza e si saluta la folla trionfanti. Altro che quello smidollato di Berlinguer che ci lasciò le penne.
2. Galvanizzare l’uditorio e moltiplicare il valore del discorso appena pronunciato, che casualmente conteneva parole chiave quali "vecchietti", "commozione", "scherzi al cuore", "appello", "eredità".
3. Monopolizzare interi telegiornali in onda durante l’accaduto, con le proprie immagini o con le dichiarazioni dei vari portavoce. Per massimizzare i risultati, si consiglia ad esempio l’orario delle 13,15 circa, così da coprire metà del tg2 e l’intero tg1 delle 13,30 con gli aggiornamenti in diretta. L’Osservatorio di Pavia stavolta non romperà col minutaggio della par condicio: si tratta di cronaca, diamine.
4. Decuplicare la visibilità mediatica di un grottesco raduno di giovani dipendenti-militanti organizzato da un qualche personaggio dai discutibili trascorsi giudiziari (che da tele-comizio destinato all’heavy rotation solo su Rete4 diventa lo scenario del martirio).
5. Centuplicare, nel medio-lungo termine, le possibilità concrete di realizzazione del partito unico a partire da quelli della propria coalizione. La base sarà entusiasta di seguire il progetto di chi mette a repentaglio financo la propria salute per il bene della nazione.
6. Pubblicizzare alla grande una qualche manifestazione di piazza
a rischio flop prevista a breve. Chi non scenderebbe in piazza per mostrare vicinanza al suo eroe?
7. Ottenere calorosa solidarietà dall’intero mondo politico e da tutto il circo mediatico che conta.
8. Emarginare al contempo dal consesso civile i brutti sporchi e cattivi che al solito scherzeranno e maligneranno, adombreranno ipotesi di sceneggiate programmate a tavolino o esamineranno al replay il momento della fatal caduta per scorgervi qualche segno di piena coscienza di sè abilmente mascherata da debolezza. Questi indegni figuri verranno inevitabilmente isolati e additati al pubblico ludibrio: con ciò si farà piazza pulita dei critici interni ed esterni più irriducibili e acrimoniosi.
9. Mettere mediaticamente a tacere qualsiasi polemica eventualmente in corso su presunti scandali politici, elettorali o giudiziari che coinvolgano la propria parte politica. Per un paio di giorni tutti parleranno solo di bollettini medici, non importa se allo scopo di elaborare previsioni politiche, fare gossip rosa o gufare di nascosto.
10. Guadagnare punti simpatia a prescindere, con tutti. Perchè insomma, pure Bossi dal collasso ne è uscito santo…

imagesSe pensate che mi riferisca a lui però siete fuori strada….io sto pensando a Fassino.

Caro Piero,
hai bisogno di convincere il resto del mondo dell’indispensabilità di un Partito Democratico che vuoi solo tu?
Vuoi che i tuoi discorsi fumosi sul "bene del paese" e sull’incontrarsi di diverse sensibilità acquistino improvvisamente un qualche senso?
Vuoi conquistarti qualche minima chanche di diventare un domani un leader presentabile per lo schieramento di centrosinistra?
Vuoi liberarti una volta per tutte delle punture di spillo di Rutelli, delle polemiche di Capezzone, degli exploit di Diliberto?
Vuoi che pure la Binetti – presa da spirito cristiano – compatisca il tuo corpo malato e la smetta di rompere le balle sui Pacs?
Vuoi che perfino la triade Bondi Cicchitto Schifani renda omaggio al tuo capezzale, riconoscendo con inedito fair-play la tua statura politica?
Vuoi finalmente risultare simpatico ai telespettatori?
Vuoi almeno finirci ogni tanto, in televisione?

Ecco, io non ti ho suggerito nulla, però […ore 19,45; comizio dell’Unione; svenimento alla fine del Tg3, e poi ti becchi Tg1, 5 e la7; dai che fai il botto, ed entri nel mito…non dire che con quella faccia e quel fisico il cedimento sarebbe meno credibile!]

Annunci

8 Responses to Puoi fare di meglio (ma è difficile)

  1. kAy979 says:

    l’ho pensato anch’io che fosse tutta una finta. esattamente tre minuti dopo avere esultato che neanche quando l’italia ha vinto i mondiali…..
    sgrunt.

  2. Disorder79 says:

    ..io l’ho presa in modo sobrio, dandomi a un giro vorticoso di sms irriferibili :D
    (ricordo un formidabile “ma figurati, questi non li ammazza neppure il polonio” ricevuto ad allarme rientrato)

    Seriamente: magari è tutto autentico. Il personaggio è però ormai così teatrale (come tutto ciò che lo circonda) che anche la sua faccia, il suo aspetto, la sua stessa vita appaiono ormai come patetica finzione scenica.

  3. Binzi says:

    e ci ha pure rimediato un check up in elicottero al S. Raffaele… già me li immagino al raduno del 2 dicembre che urlano al loro Lazzaro…

    come disse Nanni…”dite qualcosa di sinistraaaaa”

  4. Adoro questo post. Aspetto con ansia la reprimenda di Daw su questo e sul mio blog, stigmatizzando tutto l’odio di cui siamo capaci e la fiele che dedichiamo a quel sant’uomo*.

    * Da intendersi solo come Berlusconi, se si parla di Daw. Da intendersi come Fassino o Berlusconi per il resto del mondo.

  5. Disorder79 says:

    Binzi: ci avresti scommesso che il checkup e ricovero sarebbero durati tutta la settimana, fino alla manifestazione di sabato? Io sì.

    Anelli: ma no, dai, di fiele su Berlusconi (specie ultimamente che il declino pare iniziato – ma “pare” soltanto) non ne rovescio mica più di tanto. Tratto peggio Ratzinger. E comunque di entrambi cerco di parlarne e di attaccarli solo quando ne fanno e dicono di parecchio grosse.

    PS. Citare Fassino non era un finto spirito bipartisan, ma neanche un attacco a lui: volevo solo scherzare sul fatto che, col suo aspetto patito, sarebbe risultato più credibile nella stessa scena…

  6. Disorder79 says:

    PPS. sempre per Anelli: spero che Daw abbia di meglio da fare nella vita che visitare tutti i blog in cui si ironizza su Berlusconi, anche perchè non sarebbero pochi ;)

  7. senhal says:

    se svine fassino non lo recuperiamo +, è già precario! ;)
    l’altro, invece, ha scelto l’ospedale peggiore di milano che, già inospitale x i malati (vedi porte lussiosissime e cielline che non prevedono il transito di chi è in sar), si è trasformato in un teatro ancora + ostile ai malati.
    le “complicazioni” ospedaliere sono la sola cosa che gli contesto, x il resto mi spiace x lui.
    è di un altro l'”incidente” che aspetto ardentemente da qs mattina…

  8. Disorder79 says:

    Non ho mica capito di chi aspetti l’incidente, Senhal..

    Se sviene Fassino, gli portiamo un “panino al crudo” (cit.Bertolino) :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: