Our hopes and expectations (2007)

Già sui vari blog musicali si moltiplicano i pareri sui nuovi dischi in uscita, da parte di chi è già riuscito in un modo o nell’altro ad ascoltarli. Qui si arriverà dopo su tutto, come sempre. Ma da quando lei (il titolo del post è ovviamente un omaggio alla sua Muse-carampanaggine) mi ha passato questo link, uno schemone con tutte le uscite sicure e probabili del 2007, non sto più nella pelle.
Che quello appena iniziato sarà un anno con molti appuntamenti imperdibili in più per il sottoscritto rispetto al precedente, non ci sono dubbi. Che anche la qualità musicale media sarà maggiore, è probabile (visto che il 2006 non ha fatto esattamente sfracelli).

Ma facciamo un po’ di ordine tra i vari generi e periodi di uscita (mi fido e non sto a controllare sui siti di tutti i vari artisti, nei commenti sono benvenute le correzioni o le aggiunte di nomi non presenti nella lista su linkata).
[Questo post rimarrà valido per tutto l’anno come eventuale wishlist per chi proprio sentisse il bisogno di regalarmi qualcosa…]

A fine gennaio (il 23) torneranno gli Shins con Wincing the Night Away, album già in rete da tempo e su cui c’è un generale apprezzamento. L’altro grosso nome dell’indierock è quello dei Modest Mouse, che dovrebbero uscire entro la primavera. Oltre all’attesa suscitata dal successo che aveva riscosso il loro disco precedente, il motivo di tanta curiosità per questo nuovo We Were Dead Before The Ship Even Sank è l’ingresso a pieno titolo nella band di un certo Johnny Marr.

Sempre in ambito indie & dintorni, sono previsti nei mesi successivi Wilco, Architechture In Helsinki, The Postal Service, Patrick Wolf, New Pornographers, Dinosaur Jr., Bob Mould (e mille altri…).

Altre due sono le uscite interessanti di gennaio per cui c’è già una data: l’esordio omonimo del supergruppo The Good, The Bad And The Queen (Damon Albarn, l’ex Clash Paul Simonon e l’ex Verve Simon Tong) e il ritorno dei Clap Your Hands Say Yeah, il cui debutto del 2005 era stato uno dei più pompati e ballati dai blogger (vabbè, quei pochi blogger che ballano…). Chissà se il loro punk-funk alla Talking Heads si sarà evoluto o se sforneranno semplicemente un innocuo bis.

E dai CYHSY viene naturale passare a due uscite di marzo a loro musicalmente affini: Myth Takes degli !!! (data annunciata: il 6) e Sound Of Silver di LCD Soundsystem (il 20). Del primo ho già ascoltato diversi pezzi, che mi sembrano avere un gran tiro e forse anche una maggiore immediatezza rispetto ai brani del precedente Louden Up Now (ma ogni giudizio va rimandato all’ascolto completo). In James Murphy poi ho grande fiducia a prescindere, e sono rinfrancato dai pareri positivi altrui.
Insomma, il filone del cosiddetto punk-funk e di quell’elettronica un po’ cazzona e molto newyorkese non sembra ancora essersi esaurito (ne è un altro segno il fatto che si annuncino anche i ritorni di Fall e Gang Of Four, tra i padri del genere). Vedremo se e come si evolverà.

Veniamo a quell’ondata di gruppi new rock’n’roll o NME rock’n’roll o new new wave che dir si voglia, che hanno furoreggiato soprattutto in UK negli ultimi 2-3 anni (in questo post si prova a fare qualche classificazione all’interno di questo mare magnum). E’ previsto entro l’estate una nuovo album per quasi tutti, in un vero e proprio diluvio primaverile di uscite:  dai poppeggianti Kaiser Chiefs (19 febbraio) ai duraniani The Bravery, dagli ottimi Maximo Park ai selvaggi Art Brut, dai frizzanti Hot Hot Heat ai sofisticati Arcade Fire (ma la lista potrebbe continuare). Chi resterà stritolato dall’affollata concorrenza?

Tra tutti, io aspetto con ansia soprattutto i Maximo Park e quelli che forse sono i più originali di tutti, i Bloc Party (A weekend in the city esce già il 6 febbraio, anche se non regna l’entusiasmo tra chi ha già "assaggiato").


Poi c’è il ritorno di gruppi affermati, mostri sacri e dinosauri vari. Un’altra valanga di uscite, stando al suddetto taccuino virtuale (molto probabilmente qualche grosso nome slitterà al 2008, come sempre avviene).

Solo tra quelli che ben conosco/mi interessano cito gli ormai "classici" Air (Pocket Symphony esce il 6 marzo), Black Rebel Motorcycle Club (ultima chance per loro), Nine Inch Nails (così presto?), Queens Of The Stone Age, Melissa Auf Der Maur, PJ Harvey, Metallica (aiuto), The Cure (speriamo niente di imbarazzante), Breeders e Pixies (entrambi nello stesso anno? sarebbe un superlavoro per Kim Deal..ma ci spero poco), Rufus Wainwright, Annie Lennox, Suzanne Vega, Blur (questo mi pare poco probabile, con Albarn già impegnato nei TGTBATQ), Coldplay, Stereophonics, Doves, Ash, Duran Duran, Roxy Music in formazione originale con Brian Eno, U2.


E infine il poker d’assi Interpol, Smashing Pumpkins, R.E.M. e Radiohead. Per quanto mi riguarda, quelli da comprare a scatola chiusa.

I ritorni più curiosi?? Quelli di Yoko Ono (!) e dei B-52’s.

E infine, la mini-classifica degli annunci più inquietanti.
1. La vetta spetta di diritto a Chinese Democracy dei Guns N’ Roses, che in questo ennesimo tentativo di uscita ha pure una data precisa (6 marzo). Ma fino all’ultimo io non ci spererei, fossi un fan di Mr.Sesso Orale Anagrammato (secondo me si arriverà prima alla democrazia nella Cina vera che alla pubblicazione di questo benedetto discone…ed è tutto dire).
2. Al posto d’onore quel tamarro di Andrew WK, che probabilmente ricordiamo solo io, lui (che ne scrisse tempo fa) e pochissimi altri. Era un idiota che furoreggiava qualche anno fa su Mtv col video del singolo Party Hard, in cui faceva il figo con la faccia tutta insanguinata, cantando una roba hard core rock inascoltabile. Era l’epoca d’oro di Marilyn Manson, del resto, il genere truculento era di moda.
3. Al terzo posto a pari merito due donzelle (il diavolo e l’acqua santa?): l’ennesimo tentativo di resurrezione di Courtney Love e l’esordio solistico di Dolores O’Riordan (8 maggio), che ho tanto amato nei Cranberries ma di cui temo fortemente una svolta teocon e/o misticheggiante e/o modaiola e/o bjorkistica.

Annunci

20 Responses to Our hopes and expectations (2007)

  1. Franfiorini says:

    Un post scritto meglio di quanto avessi mai potuto fare io dopo litri di caffeina [suppergiù abbiamo gusti in fatto di musica simili, cioè, anzi, siamo due replicanti a momenti. Paura.]

    Sebbene sei un 56k ti segnalo che sul sito dei CYHSY ci sono già fuori un paio di loro tracce.
    A weekend in the city mi ha acuito ancora di più il dubbio se i Bloc Party mi piacciono oppure no. Boh.

  2. simbax says:

    Caspita che post,meglio di una rivista musicale. Complimenti, davvero! Felice per il ritorno di Air, Annie Lennox, Cold play, Pj Harvey, Rem, Radiohead…e altri…ma quanto gente torna????
    Mi dispiace, ma molti li scaricherò!

  3. Disorder79 says:

    Fran: è che siamo entrambi ascoltatori rock-generalisti/onnivori :)
    Mi sa che se ascolto in anteprima i Bloc Party anche a me non piaceranno, considerato che ci ho messo MESI prima di appassionarmi al singolo Banquet e lo stesso primo album mi conquistò poco a poco….Stessa semi-indifferenza mi provocarono quando li vidi dal vivo senza conoscere ancora nessuna canzone (prima che uscisse il loro primo album, quando erano *davvero* indie), di supporto agli Interpol in quel di Rimini.

    simbax: grazie, ma non esagerare…non c’è dietro nessun lavoro di ricerca, mi sono semplicemente letto quell’unica pagina linkata e ho segnalato quel che conosco e mi interessa (tra l’altro senza controllarli a uno a uno, magari c’è qualche bufala!).

  4. Black holes and…

    Cavolo troppi spunti!

    Io aspetto gli air …
    i black rebel in effetti han fatto schifetto ultimamente…
    gusti miei però…

    sly

  5. Disorder79 says:

    Io l’ultimo dei BRMC lo devo ancora recuperare. I due precedenti contenevano belle canzoni, anche se erano un po’ derivativi. Poi so che hanno cambiato direzione musicale, e tra sfasci di formazione vari ho l’impressione che navighino un po’ a vista…vedremo.

  6. andrew wk non faceva assolutamente hard core, ricordi male
    era una forma di glam rock riadattato ai suoni degli anni 90,
    e la sporcizia, come il naso finto fracassato era una chiarissima presa in giro di stilemi a là slipknot/manson
    ps il suo reality “your friend andrew wk” è una delle cose più deliranti e “con senso” tirate fuori da mtv
    Junkiepop

  7. Disorder79 says:

    Che ricordi male ci sta benissimo, andavo a memoria perchè la mia 56k non mi ha permesso di rivedere (e risentire) tutto il video (mi faceva fatica caricarlo tutto).
    Rammento solo che all’epoca trovai quella canzone tra il tremendo e l’inutile (soprattutto mi faceva tenerezza quanto mtv la sera lo pompasse, e senza alcun successo!), e l’eventuale chiave ironica non la percepii :)

    Del suo reality invece ignoravo proprio!

    (santo cielo, mi hai ricordato gli Slipknot!)

  8. ma come al solito sta roba qui poi non è invenzione (come fenomeno mass media) degli americani ma di nme, che lo censì il salvatore del rock, e fosse stato preso un attimo sul serio lo sarebbe diventato credo
    cmq si pose come una via di mezzo tra la swindle di pistolsiana memoria e la serietà degli slipknot
    ps basta che vedi un filmato qualsiasi di un suo live per renderti conto che è lui il primo a prendersi in giro ;)
    junkiepop

  9. Disorder79 says:

    E’ quasi sempre colpa di NME :)

  10. il diagramma di una stella cadente made by peter saville

  11. Disorder79 says:

    …questo commento, nonostante il riferimento a peter saville mi accenda qualche lampadina, temo di non averlo capito :)

  12. utente anonimo says:

    i veri problemi della love sono 1) non aver capito che deve affiancarsi a talenti degni (e quindi via billy corgan, al momento artisticamente credibile quanto jò donatello) 2) aver perso eric erlandson 3) sapere, ma non aver ancora REALMENTE realizzato, che linda perry scrive per pink e aguilera e non averla ancora conseguentemente mandata aff… 4) assecondare la perry quando cerca di trasformarla in una “bob dylan in gonnella”… ‘sta cosa poi non si può proprio sentire. comunque carina l’idea della wishlist, quasi quasi la riciclo.
    lucia rehab

  13. sbavo in attesa degli smashing pumpkins….
    e quindi spero in un loro concerto prossimo futuro venturo!

    barbara

  14. yoshi. says:

    il nuovo dei !!! mi fa un po’ dormire :)

    chinese democracy è ormai un mito, io alla mia ragazza quando è in ritardo dico “aò, stai aspettando l’uscita di chinese democracy?”
    lei purtroppo non coglie :)

  15. Alex_Vr says:

    e d’italiano niente?

  16. yoshi. says:

    eh, ti sei dimenticato per aprile/maggio i canadians! :)

  17. Disorder79 says:

    lucia: immagino tu sappia quanto adoro Billy Corgan. E premetto anche che amo tantissimo anche la Linda Perry seria (prima che accendesse il mutuo e per pagare le rate si mettesse a sfornare bubblegum music per le peggio sguattere). Detto ciò, su entrambi hai tristemente ragione! comunque non credo che il sodalizio con Corgan continui; come mi confermi, la Love dovrebbe avere tra gli autori/produttori la Perry adesso, non so se insieme ad altri (spero che Corgan adesso scriva qualcosa di decente PER SE’)

    barbara: io vorrei un album decente e DUE concerti italiani (dando per scontato che se ce n’è uno solo sarà a Milano e quasi inaccessibile per me)

    Alex: ho scritto solo di roba internazionale (e tutta di artisti già affermati e che già conosco)….ormai ascolto pochissimo di musica italiana, e quel poco sono soprattutto gruppi non famosissimi e che quindi non annunciano le nuove uscite con mesi di anticipo. E diciamo che non mi sono molto informato. Poi magari quando c’è una cosa che mi piace ne parlo in un post apposito.

    Yoshi: l’importante è che lei non ti risponda “sì, sto aspettando Chinese democracy, sennò sono guai ;)
    Gli !!!, come tutta la musica elettronica, personalmente mi caricano molto in alcune occasioni, mentre in altre mi annoiano. Dipende dal mood (come per tutti).

    I Canadians rientrano tra gli italiani, per quello (vedi risposta precedente) non ci sono. Ma ne ho parlato qualche post fa quando sono venuti da queste parti. E poi che ne sapevo di quando esce di preciso il disco? Con me, su precisa domanda, hanno fatto i misteriosi….si vede che tu hai più informazioni :)

  18. COURTNEY LOVE..finalmente ritorna….
    l’altro album è molto sottovalutato..invece è molto bello..considerando che non è stato neanche completato del tutto…ma sono rimaste delle versioni ancora grezze delle canzoni..su cui Courtney c’avrebbe lavorato ancora…
    Questa volta invece la lavorazione è stata molto curata..anche grazie a Linda Perry e Billy Corgan…
    speriamo che esca prima di marzo…altrimenti l’uscita andrà posticipata all’inverno…
    notizie su quello di Melissa Auf der Maur?!

  19. Disorder79 says:

    Ma come! Allora Corgan lavora anche al suo prossimo album???
    Io non mi sono ancora informato, nè sulla Love nè sulla Auf Der Maur…

  20. woodenpiece says:

    io aspetto tutti: in particolare maximo park e interpol

    sarà un 2007 coi fiocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: