Are you gonna go to the Sodom and Gomorrah Show?

Cos’hanno in comune i gruppi e artisti sottostanti?

Wilco
Interpol
Metallica
Lil’ Kim
Eagles of Death Metal
The Doors
Cole Porter
The Strokes
Björk
The Rolling Stones
Eminem
Ravi Shankar
Grateful Dead
Nirvana
Jay-Z
The Killers
Frank Sinatra
Audioslave
Red Hot Chili Peppers

frank sinatraNon ridete: sono tutti inseriti nella lista di proscrizione redatta dal blogger americano Donnie Davies, ex gay nonché ovviamente cristiano rinato, tra i gruppi che fanno diventare ghei se li ascolti ("Bands to watch out for") e che quindi i bravi genitori fondamentalisti dovrebbero proibire ai pargoli.

One of the most dangerous ways homosexuality invades family life is through popular music. Parents should keep careful watch over their children’s listening habits, especially in this Internet Age of MP3 piracy.

the strokes Naturalmente nel resto della esilarante lista non mancano nomi classicamente più o meno associati con l’ambiguità sessuale (dai Queen a Bowie, da Morrissey ai Velvet Underground, dai Depeche Mode fino a Marilyn Manson, definito dark gay) o i musicisti gay e lesbiche dichiarati (Scissor Sisters, Rufus Wainwright, George Michael, Judas Priest, Elton John, Erasure, Pet Shop Boys, Melissa Etheridge, KD Lang).

Il fine musicologo conclude la pagina dedicata alla profilassi musical-sessuale con un accorato appello:

In Our effort to keep this list up to date we’d appreciate your help. If you know of a band that is Gay or propagating a Gay message please email us so we can update.
The response is overwhelming. You guys know of a lot more Gay Bands than I do. I can’t keep up. Hopefully soon we’ll have it so you can add them by yourself.

In effetti avrei anch’io qualche suggerimento. Ad esempio, noto scorrendo la lista che c’è Madonna, ma mancano tutte le altre cantanti che effettivamente la maggioranza dei gay (giovani e non) ascolta.
Dove sono ad esempio Kylie, Britney, Aguilera, Beyoncé (di cui c’è il fidanzato però…), Carey, Houston, Dion, Cher?

Sarà mica che dei cd delle suddette signore la casa di questo "ex gay" triste e represso è piena?

(via Mtv, Queerblog)

(nelle foto, alcune note icone gay: Frank Sinatra e gli Strokes)

Annunci

17 Responses to Are you gonna go to the Sodom and Gomorrah Show?

  1. stemassa says:

    mamma..mia…
    poveri noi
    benvenuto a bordo
    stef

  2. mia77 says:

    perfetto, a parte george micheal e qualcun altro li ho beccati quasi tutti. A parte che non credo si curasse delle mie future inclinazioni sessuali, papà me ne ha trasmessi lui stesso un bel po’…oh, the american way of life!

  3. gheis, redimiti! tocca lo schermo, tocca lo schermo e prega con me e tieni su le mutande che gesù piange.
    ;DD
    ma secondo te, se metto on air ‘oohh’ delle sorelle forbice, donnie supererebbe la prova di “in & out”?

  4. Franfiorini says:

    Cioè, non so se ridere o cosa…

  5. Alex_Vr says:

    Dovrà aggiungere anche Mika ora…
    ;-)

  6. kAy979 says:

    i metallica icone gay??? :/
    comunque, mancano pure le organ :p

  7. utente anonimo says:

    Interpol
    Metallica
    Lil’ Kim
    Eagles of Death Metal
    The Doors
    Ravi Shankar
    Grateful Dead
    Jay-Z
    The Killers
    Audioslave

    Mamma mamma, considerando che piuttosto che ascoltare una canzone di questi sopra citati preferirei essere sordo dalla nascita, com’è che ci sono dieci piccole differenze tra me e Rocco Siffredi?

    A.30mo

  8. Disorder79 says:

    stemassa e Fran: in effetti poveri noi: non si sa se fa più ridere o tristezza per questo poveretto.

    mia77: e meno male!

    Stee: temo che non passerebe la prova :)

    Alex e Kay: ne mancano tantissimi, appunto…aiutatelo! (magari con una *vera* terapia psicologica per il suo grave caso di omosessualità distonica..terapia da non svolgersi in Chiesa).
    Comunque non si parla di “icone” gay (il concetto di icona mi sa che è troppo avanti per il tizio), ma di cantanti che “mettono sulla cattiva strada”….e i Metallica sono i più ghei di tutti: sulla pagina linkata ci sono le foto d’annata di due slinguazzamenti tra membri vari della band!

    Antonio: non ho estrapolato quei nomi in cima al post per il loro valore artistico, ma per mostrare la randomità delle scelte.
    Tra tutti quelli che ho riportato nel post ce ne sono alcuni che non sopporto neanche io, ma anche molti per cui vorrei tanto iniziare una crociata simile e opposta (“genitori, FATE ASCOLTARE AI VOSTRI FIGLI GAY musica decente”).

    Oppure, un’altra crociata possibile sarebbe “genitori, fate vedere il video di Tommy Lee con Pamela Anderson, così i vostri figli imparano l’eterosessualità”.

  9. Ari says:

    io ad ascoltare gli Strokes son diventata più eterosessuale di prima.

  10. Eh già, mutatis mutandis, se i miei genitori, da piccolino, mi avessero impedito di ascoltare cose tipo Sylvie Vartan, Patty Pravo, Amanda Lear o Miguel Bosé (*), ora sarei uno sventrapapere (mi consenti il termine?) di prima categoria.
    Stefano

    (*) Lo so, tutta archeologia, gerontopitechi, per voi giovani che ascoltate Shakira.

  11. simbax says:

    costui sarà amico di Berlusconi visto le recenti dichiarazioni…

  12. Disorder79 says:

    Ari: e ho evitato di mettere un primo piano di Moretti :)

    Stefano: voi CHI? La Pravo e la Lear le conosco eccome (vabbè, almeno nei classici). Bosè un po’ meno, mi manca solo la Vartan (ma la mai avversione per la musica francofona mi rtiene lontano anche dalla più recente Bruni, per dire)

    simbax: più che amico di Berlusconi, amico di Platinette (che ha appena smentito la teoria sui froci tutti comunisti), Baggebbozzo, Cecchi Paone, gli amici velati della Santanchè, i quattro gatti di GayLib e tutti gli elettori “culattoni” (non si meritano il sostantivo gay) della Cdl (come un mio conoscente, che dopo le elezioni affermò tra moine di soddisfazione di aver votato An…ho frenato la lingua a malapena)

  13. Disorder79 says:

    Non avevo notato che c’è anche una lista di “safe bands”, in altra paginaa dello stesso delirante sito.

    http://www.lovegodsway.org/SafeBands

    Oltre ai prevedibili alfieri del christian rock Evanescence e P.O.D., spiccano lo spirituale Sufjan Stevens (che però vanta schiere di fans non proprio tutti etero, a quanto mi risulta), i Dresden Dolls (?) e (meraviglioso) la Cyndi Lauper di “Priscilla” :D

  14. mancano i canadians dalla lista :P

  15. Disorder79 says:

    Ma no, i Canadians ormai sono il gruppo preferito delle teenager americane….occhio a non farle diventare tutte lesbiche però, sennò finite dritti nella lista! ;P

  16. utente anonimo says:

    Ah, meno male che i Dresden Dolls con il loro meraviglioso make-up sono sani :D

    Invece, non capisco proprio a chi tu voglia fare riferimento quando parli di gente non precisamente etero che sbava per Sufjan.

    [si allontana asciugandosi il mento e canticchiando camminiamooo sospesiii su un fiiiloo a più di cento metri dall’asfaaaaltooo.]

    A.30mo

  17. Disorder79 says:

    Beh, era giusto un sentito dire :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: