Comicità approssimativa

"se io potessi amarti…" "se poi tu lo capissi"

Il nuovo spot della Wind contiene una gag di Aldo Giovanni e Giacomo che non (mi) fa ridere, e in questo nessuna novità.
C’è però un particolare che mi fa pensare e che non ha a che fare con il trio di comici, ma con le scelte dei pubblicitari/autori e le relative motivazioni.

Stavolta al centro del meccanismo "comico", all’interno di una situazione scenica che francamente non ho ben compreso (forse solo perchè come al solito non ho prestato attenzione, poco interessato com’ero), c’è l’utilizzo di due congiuntivi. Congiuntivi corretti.
E l’impressione (ma anche qui, magari sbaglio perchè non sono stato abbastanza attento) è che sia proprio quello a far ridere il pubblico a cui è evidentemente destinato lo spot, e a giustificare la successiva battuta di Aldo "che festival approssimativo".

Abbiamo già fatto il giro, insomma.
Una volta nelle gag c’erano i congiuntivi sbagliati e quelli venivano derisi; adesso si ride (anche) di un congiuntivo corretto in una canzone, perchè stona, è comico, sembra fuori posto.
…è un impressione solo mia?

Annunci

5 Responses to Comicità approssimativa

  1. Abboriggeno says:

    Dai, senti, non ci credo.
    Non ho visto la pubblicità in questione, ma non ci credo che la gag sia l’uso corretto di un congiuntivo. Mi auguro tu ti sbagli.

    (ecco senza volerlo sono anche riuscito a usare due congiuntivi in un breve commento. E non ci trovo proprio niente di comico, francamente)

  2. Ari says:

    dai Disorder, credo di no. Sono il vestito e la situazione a (dover) far ridere.
    Per quanto ultimamente AG&G mi facciano tutto tranne che ridere.

  3. federicoAS says:

    A parte che AG&G sono bolliti da ormai 7 anni, è un dato di fatto che ormai quasi nessuno in Italia azzecchi un congiuntivo. Per lo meno tra la gente comune, ma anche in tv o in parlamento… :D io stesso sto disimparando i congiuntivi, purtroppo.
    Vedendo la pubblicità e non trovando in questa nessun senso logico, ho pensato la stessa identica cosa. Probabilmente la gag è fondata sull’uso corretto dei congiuntivi, ma io non l’ho ben capita e non ho riso.

  4. Disorder79 says:

    Beh, a parte che potrei aver preso una cantonata io (l’ho premesso), sono sicuro che l’effetto comico che si vuole creare (riuscendoci?) NON comprenda SOLO le frasi della canzone, ma sicuramente anche i vestiti, i coretti dei bambini, ecc.

    Però, che sia voluto o inconscio il prendere in giro i congiuntivi, è comunque un dato di fatto che siano stati usati (all’interno di una finta-canzoncina brutta).

  5. utente anonimo says:

    Secondo me la parte comica non voleva essere l’uso corretto dei congiuntivi, bensì i cori fatti da bambini ottenni, che stonano con la canzone, vestiti e quant’altro. Almeno lo spero.
    Vale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: