Lost.Fm

I blogger musicofili, quelli fighi, sono soliti tenere sempre ben in evidenza i loro ultimi ascolti, ad esempio riportando delle playlist o i nomi di alcuni album in qualche colonna del template sotto una voce del tipo "sto ascoltando". I più evoluti poi (quando non propongono addirittura una web-radio personalizzata) si iscrivono a last.fm, servizio che monitora tutta la musica ascoltata dal lettore mp3 del proprio computer e pubblica (magari proprio sulla suddetta colonna) le statistiche e classifiche totali e periodiche.

Perchè da queste parti non si vede niente di tutto ciò? E’ presto detto. Alla prima opzione ho rinunciato perchè
a) non ho voglia di modificare il template di continuo
b) non è cosa buona mostrare a tutti TUTTO ciò che ascolto.

Quanto a last.fm, ho evitato perchè
a) la mia religione mi proibisce di aderire a troppe forme di social networking
b) qualsiasi statistica non sarebbe rappresentativa dei miei ascolti totali: qui si resta affezionati al formato cd e molta musica (vecchia e nuova) si ascolta ancora in modo tradizionale.

Detto ciò, vado subito a contraddirmi e faccio allo stesso tempo un’eccezione a una regola non scritta di questo blog: parlare soprattutto (e dilungandomi molto, pure troppo) di album che ho ascoltato parecchio.

In questo inizio 2007 infatti, come avevo preannunciato e come hanno notato in tanti, sono  già arrivati un gran numero di dischi notevoli/attesi/interessanti. Contando anche tutte le uscite che non ho avuto e non avrò mai modo di ascoltare (tra le quali magari si nascondono le cose migliori), si può probabilmente sostenere che il 2006 sia già stato sorpassato, dal punto di vista qualitativo. Ormai il 2007 può campare di rendita, nell’attesa del ritorno di qualche altro pezzo da novanta (Interpol in primis) e speriamo di qualche sorprendente disco d’esordio.

Per fare il punto della situazione, metto quindi in fila in modo casereccio gli album targati 2007 che sto preferendo/ascoltando di più, in ordine più o meno decrescente (ma non si tratta di una vera classifica; e comunque le posizioni sarebbero solo quelle di oggi, perchè cambiano continuamente…).
Anche perchè non credo che ce la farò mai a parlare diffusamente di tutti quanti.
Per ora, solo due righe per ciascuno. Prometto.

Maximo Park – Our Earthly Pleasures
Su tutti. Non saprei ancora dire se quest’album supera A Certain Trigger, ma è sicuramente all’altezza. L’energia (ma è riduttivo parlare solo di energia) che mi danno loro, al momento nessun’altro.

The Apples In Stereo – New Magnetic Wonder
Una bellissima scoperta. Tra l’altro un gruppo che è già in giro da anni. Pop sopraffino, echi di Beatles, di britpop 90’s versante Supergrass, di indiepop scozzese e molto altro, per una raccolta di canzoni azzeccatissime e curiosi intermezzi strumentali.

The Arcade Fire – Neon Bible
In certi episodi sembra addirittura migliore di Funeral, il loro acclamatissimo esordio che però non mi aveva conquistato in pieno. In altri no. In ogni caso invoglia molto al riascolto. Successone (anche di classifica) meritato.

!!! – Myth Takes
Qui ho già speso troppe parole, sia sul disco sia sul concerto (vedi archivio dell’ultimo mese o colonna laterale).

Bloc Party – A Weekend In The City
Idem come sopra, di questo disco un po’ interlocutorio ma che tutto sommato si fa ascoltare (da me) più di tante sofisticherie ho già parlato.

LCD Soundsystem – Sound Of Silver
Ancora da metabolizzare in pieno. Comunque, il tiro c’è, i rimandi New Order ruffiani (a cui non sono insensibile) pure, e in chiusura la ballata che non ti aspetti (New York I Love You But You’re Bringing Me Down).

The Shins – Wincing The Night Away
Lo ascolti le prime volte e resti paralizzato per quanto sia perfetto: nella voce, nella composizione, negli arrangiamenti. Col passare del tempo alcuni pezzi però vengono un po’ a noia. Altri sono già tra le mie canzoni dell’anno (Turn On Me e soprattutto l’inno Australia).

Modest Mouse – We Were Dead Before The Ship Even Sank
Prima volta che ascolto un loro album intero. Nonostante Johnny Marr (non particolarmente in evidenza, mi pare), il loro indie-rock così spigoloso non è per me facilmente digeribile. Ma diversi pezzi stanno crescendo parecchio. Da approfondire.

The Cinematics – A Strange Education
Esordio dell’ennesimo gruppo clone di Interpol ma soprattutto Editors e We Are Scientists. Probabilmente non ce n’era bisogno, ma ci sono alcune canzoni molto carine, title-track su tutti.

Giardini Di Mirò – Dividing Opinions
Mi pare un disco assai riuscito, suggestivo e avvolgente, anche se il loro post-rock o come altrimenti volete chiamarlo non era troppo il mio genere prima e non lo è del tutto neanche adesso che la loro musica si è avvicinata al "formato canzone".

Kaiser Chiefs – Yours Truly, Angry Mob
I professionisti del brit-pop marchiato NME confezionano un’altra serie di ritornelli appiccicosi. Una sicurezza da ascoltare e canticchiare in allegria, anche se non sono mai stati i miei preferiti (e non lo diventano adesso).

Clap Your Hands Say Yeah – Some Loud Thunder
I Talking Heads versione 2.0 tornano con un disco più sperimentale e meno monocorde del primo. Alcuni pezzi sono imbarazzanti, altri li trovo deliziosi – come Underwater (You And Me).

Air – Pocket Symphony
Per ora questo disco non è ancora riuscito a togliersi l’etichetta di splendido sottofondo. Vedremo col tempo.

The Good, The Bad & The Queen – The Good, The Bad & The Queen
Quanto ci mancano i Blur d’annata. Respect per Paul Simonon e gli altri del supergruppo, però buona parte delle canzoni di questo album (tutto di altissimo livello dal punto di vista tecnico) emanano fighetteria e la voce di Albarn utilizzata così mi scalda poco. Da rivalutare?

Annunci

7 Responses to Lost.Fm

  1. Oddio, hai idea di come deve sentirsi vecchio uno che legge “qui si resta affezionati al formato cd e molta musica si ascolta ancora in modo tradizionale” e poi alza gli occhi sui suoi dischi di vinile…?

    Luca

  2. Disorder79 says:

    Eheh. Anche io comunque non sono nato col formato cd imperante (ma mi ci sono adattato con piacere): se avessi iniziato comprare dischi un po’ prima, avrei molte più musicassette di quelle che mi ritrovo e probabilmente avrei fatto in tempo a sviluppare anche il feticismo del vinile (oggi, anche volendo, non si trovano più giradischi per leggerli…)

  3. kAy979 says:

    non è la tua religione che ti vieta di aderire alle forme di social networking, è la tua CONNESSIONE :p

  4. Disorder79 says:

    Anche, sì :) (non ho idea comunque se last.fm registri quello che ascolti anche nei momenti in cui non sei online).

  5. federicoAS says:

    Non ho mai capito il senso di Last.fm. Esibizionismo? :D
    A parte questo, rivaluta i The Good,The Bad & The Queen. Meritano assai, possono sembrare freddi ma non lo sono.
    Grandissimo il nuovo dei Modest Mouse.
    E anche il nuovo degli Arcade Fire, gruppo che immagino verrai a sentire in Luglio a Ferrara. :D

  6. Disorder79 says:

    Ferrara? Boh, vedrò più in là.
    Credo che condividere i propri ascolti su last.fm non sia meno esibizionista che farlo scrivendo su un blog. Anzi, in teoria lì devi essere più sincero e non puoi dire (a meno che non ci sia modo di “imbrogliare”) di ascoltare roba sofisticata per fare il figo se poi non lo fai :)
    Poi c’è l’aspetto del social network, so che ad esempio c’è lo spazio “eventi” per cui a ogni concerto sai quanti e quali utenti ci andrannno…insomma, ha comunque più senso del myspace (inteso come strumento usato da chi non fa musica).

  7. federicoAS says:

    E’ vero, a pensarci bene forse è più da esibizionista avere un blog. :D
    Myspace invece è una delle cose più sopravvalutate che esistano. :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: