Family Hate

Post dedicato alle bindi, agli adinolfi, ai fassini; a tutti quelli che bisogna cercare una sintesi, che il Family Day porta un messaggio positivo e che non è una manifestazione contro; e anche ai buffoni che ci vanno e si dicono a favore dei Dico.

Massimo disprezzo per tutti gli organizzatori, ospiti e partecipanti, così come per chi non prende le distanze da questa parata razzista.
Tristezza per le centinaia di bambini portati lì a forza, destinati inesorabilmente a diventare gli omofobi, gli ipocriti e gli invasati di domani.

Altrove, con meno telecamere e meno soldi alle spalle, il popolo della civiltà.

(Foto tratta da Queerblog, dove trovate anche il resto della galleria dell’orrore; chi legge questo post subito può ancora gustarsi la diretta-fiume del Tg2, coacervo delle dichiarazioni più sconcie e sconcertanti).

– – –

Varie cose da leggere:

Family day: chi paga? La Cei, con l’8 per mille.

L’opinione di Resto Del Mondo sui giornalisti terzisti de sta cippa, che condivido con tutto il cuore.

Il fantastico post di Yoshi, con una foto che meglio rappresenta lo spirito della manifestazione.

– Per quanto riguarda il battage mediatico-giornalistico sulla manifestazione di oggi, con okkupazione militare dell’ intero palinsesto Rai della settimana appena trascorsa, evito qualsiasi commento sui soliti BallaròVespAnnozero e lascio la parola a Giulia che illustra una perla andata in onda a La Vita In Diretta.

– A margine: sul sempre indispensabile Village, del come i media brasiliani trattano la visita del Papa come notizia secondaria, mentre qui è in prima pagina.

Annunci

11 Responses to Family Hate

  1. utente anonimo says:

    “berlusconi: i cattolici non possono stare a sinistra”.
    Volesse il Cielo … ci si piglierebbe tutti i buddhisti e gli hare krishna (che hanno anche un pacco di soldi) …
    m

  2. sariti says:

    concordo su tutta la linea con quello che hai detto…

  3. kafkahigh says:

    Ragazzi qui si deve fare violenza, questi qui non ci daranno uno straccio di diritto e non se ne vanno se non a calci in culo. Ci si vede al pride!

    K.

  4. utente anonimo says:

    Si, inquietante “La Vita in Diretta”, ho visto qualcosa anch’io (“Meluzzi mi fai vergognare della mia laurea in Psicologia”!!!). Triste soprattutto il tentativo dei media di farla passare per una manifestazione per la rivendicazione di certi diritti delle famiglie (tutte), quando invece si è chiaramente dimostrata una parata anti-dico.
    Illegally Blonde

  5. simbax says:

    quoto il tuo post! manifestazione inutile davvero! ti invito a leggere la mia opinione da me! ciao

  6. Di fronte alle corazzate cattoliche – ammettiamolo – a piazza Navona abbiamo fatto la figura dei pulcinella.
    Posso dire che da questa parte siamo dei gran pirla?
    Una piccola idea per tagliar l’erba sotto i piedi a questi talebani cattolici possibile che non venga a nessuno?
    Io la butto lì, anche se so già che sono parole nel vento: un bel referendum abrogativo della legge sull’8 permille, no? Cinquecentomila firme non riusciamo a trovarle?
    Toglierli i soldi, come alla mafia, questo è l’unico modo per portali a più miti consigli.

    Maurice

  7. ti faccio la “ola”. condivido tutto. sono veramente irritata e ho tenuto il televisore spento tutto il giorno, perché sapevo cosa avrebbero trasmesso e come. se ti va, sul mio blog, ho postato una foto che spero gradirai. è un esempio di famiglia tradizionale particolarmente benedetta dal vaticano e dal papa. ecco chi ci dà lezioni di morale.
    un abbraccio
    lucia rehab

  8. Abboriggeno says:

    @Maurice: l’idea del Referendum sarebbe una figata, e sicuramente realizzabile (in quanto a proposta). Ma il Referendum non raggiungerebbe mai il quorum, e dubito che i SI ce la farebbero. (Sai poi che campagna mediatica ci sarebbe?…)

  9. Disorder79 says:

    m.: noi 4 laici rimasti in Italia finiremo per allearci coi Geovi!

    Maurice: sì, ha ragione Abbo. Il referendum abrogativo così com’è ormai non è più praticabile per nulla, perchè non ha MAI speranza di raggiungere il quorum: figurati con i parroci contro.

  10. simbax says:

    scusate ma non l’8 per mille alla chiesa non è obbligatorio lo si può dirottare altrove, o sbaglio?

  11. Disorder79 says:

    Più o meno, simbax (ne abbiamo parlato qualche post fa, no?)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: