E ci ritroviamo in alto mare

Beh, adesso sembra davvero fatta. Habemus Flat!

Dopo le prime richieste di allacciamento rimaste a lungo inevase, qualche mese fa finalmente la benemerita compagnia telefonica  nazionale (quella che ha assegnato il primo scudetto del millennio all’Inter, per intendersi…) mi attivava per la prima volta (nella forma a consumo) l’adsl, anche se con un notevole ritardo che aveva pregiudicato i mesi di traffico gratuito promessi. Raccontavo tutto in questo post, dal cui sobrio titolo si capiva già come non l’avessi presa benissimo (per la cronaca, il rimborso per il ritardo mi è poi comunque arrivato, quindi consiglio di tentare sempre il reclamo in casi analoghi).

Il risultato di quel lungo tira e molla era stata la mia decisione di mettere da parte a tempo indeterminato l’idea dell’adsl (ovviamente di utilizzare quella a consumo non se ne parlava nemmeno, coi suoi costi proibitivi).

Poi d’improvviso, con l’estate, l’arrivo di un’offerta migliore – in termine di tariffe e traffico promozionale – di quelle che avevo precedentemente a disposizione mi ha fatto alfine capitolare. E dal dire al fare stavolta è stato tutto velocissimo e senza intoppi.

Insomma, ci siamo: da qualche giorno si naviga in mare aperto, dalla vasca in cui metaforicamente ero abituato a muovermi a stento. E’ partito e funziona tutto. Senza problemi. Scriviamolo, ché non è detto duri in eterno.

La sensazione di poter aprire qualunque pagina e poter accedere a ogni contenuto offerto dalla rete è decisamente inebriante. Credo mi ci vorrà un po’ di tempo per abituarmi.
E devo dire che me la sono proprio meritata l’adsl, dopo anni e anni da scafato utente dial-up, a lottare di volta in volta contro i download impossibili, le animazioni in flash impallanti, le grafiche appesantite di siti e blog, la mania dei podcast e quella di linkare video senza spiegare nel testo cosa riguardino (e mille altre cose che ora non ricordo).
A tutti quelli che sono rimasti nella situazione in cui mi sono trovato per anni (e siete tanti, lo so), prometto che anche se la mia banda resterà larga il mio cuore resterà sempre a 14k e non dimenticherò le nostre sacrosante battaglie per un web più leggero e vicino ai deboli di bit.

Se il ritmo dei post nei prossimi giorni scendesse, la "colpa" sarà di questa novità. Quando si hanno a disposizione d’improvviso un’infinità di contenuti, rimane meno tempo libero per produrne di propri ed è incoraggiato almeno all’inizio un approccio più passivo alla rete (alla faccia del 2.0, come al solito).
Anche quando non si scrive, però, qui si continua a segnalare altre cose degne di lettura (e la colonna qui accanto, di cui parlavo pochi giorni fa, resta sempre più o meno aggiornata).
Che poi non è detto. Magari seguiranno 5 post al giorno. Ma spero di no eh.

Annunci

9 Responses to E ci ritroviamo in alto mare

  1. utente anonimo says:

    Adesso però non ti portare sfiga subito, aspetta almeno qualche giorno :)))))
    Finalmente potrò mandarti i link dei miei filmatini preferiti!!!
    IllegallyBlonde

  2. giusto una curiosità: leggo sempre su internet di flat agognate e di successive lotte coi disservizi dei provider. ma nessuno di voi trova mai una connessione wireless a larga banda aperta come capita a me da tre appartamenti a questa parte?

  3. utente anonimo says:

    Sono contento per te.. finalmente in rete, ti auguro duri anche se il tuo operatore nn brilla x serietà. un saluto miky

  4. federicoAS says:

    Complimenti! così potrai gustarti senza problemi tutti i filmati dei gemelli del gol Pezzali -Repetto! :D

  5. Ari says:

    sono fiera di te.
    e sì, ti verrà da postare in loop-

  6. utente anonimo says:

    In effetti tu la Sfiga non è che te la cerchi. La reclami proprio a gran voce. Ti ci vuole un po’ di lezioni di sana scaramanzia meridionale..
    A.30mo

  7. Disorder79 says:

    Grazie a tutti :)
    Sì, lo so che l’operatore è quello che è, e che non durerà in eterno senza problemi. Ma mi godo appieno questo momento di funzionamento perfetto, con spirito carpediemesco.

    (maxcar: no, almeno qui nessuna banda larga wireless aperta nella vicinanze…a parte il fatto che la porta wireless bisognerebbe anche averla, nel caso)

  8. wittyboy says:

    Io morirei oggi con il 56k. Meglio che manchi l’acqua (che in effetti, da queste parti…scarseggia).

  9. Disorder79 says:

    Riabituarsi al 56k deve essere terribile, sì :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: