Stavolta lo annienterò a colpi di YouTube e lacca

A grande richiesta, nella stagione degli incendi e delle code al casello torna ad infestare la blogosfera l’Alieno Petomane.

L’ospite indesiderato, già edotto sull’idea di rock grazie alle molteplici liste prodotte all’epoca del suo primo passaggio, stavolta vuole saperne di più sugli anni 80 e impone quindi la composizione di una top 25 di singoli prodotti in quel decennio.
Chi non lo aiuta ad acculturarsi, oltre a sopportare il suo fetore dovrà acquistare un aspirapolvere-truffa della Kirby a soli 4.000 euro.

Dopo aver ringraziato Giulia per aver fornito all’alieno-venditore-puzzone il mio indirizzo, procedo quindi alla selezione.

…certo che racchiudere l’anima dei multiformi anni 80 in sole 25 canzoni è davvero impossibile.
Ci sarebbero da fare una top 25 per i gruppi rock tamarri, una per i teen idols, una per gli one-hit wonders, una per il trash televisivo e non, una per l’italo-disco, una per le frociate, una per la newwave da puristi, una per il synth-pop e così via.

Sacrificando volutamente molti tra i pezzi più famosi e dimenticandone di sicuro altrettanti, provo a mettere insieme un’insalata che racchiuda un poco di tutto, che sia vicina ai miei gusti/ricordi e che soprattutto odori di ANNI 80 da lontano un miglio – il tutto prima che lo sfigato parta con la dimostrazione gratuita della pulizia del pavimento.

In rigoroso ordine alfabetico:

A-HaTake On Me (1985)
AlphavilleBig In Japan (1984)
BaltimoraTarzan Boy (1985)
Bronski BeatSmalltown Boy (1984)
Cyndi LauperGirls Just Want To Have Fun (1983)
Dead Or AliveYou Spin Me Round (Like A Record) (1984)
Depeche ModeJust Can’t Get Enough (1981)
Diana EstTenax (1982)
EuropeThe Final Countdown (1986)
Frankie Goes To HollywoodRelax (1983)
MadonnaInto The Groove (1985)
Mike OldfieldMoonlight Shadow (1983)
Nena99 Luftballons (1983)
New OrderBlue Monday (1983)
P. LionHappy Children (1984)
Pet Shop BoysIt’s A Sin (1987)
Raffaella CarràBallo Ballo (1982)
SabrinaBoys (Summertime Love) (1987)
Soft CellTainted Love (1981)
Spandau BalletTo Cut A Long Story Short (1980)
Talk TalkSuch A Shame (1984)
The BanglesWalk Like An Egyptian (1987)
The CureIn Between Days (1985)
TrixC’est La Vie (1981)
Wham!Wake Me Up Before You Go-Go (1984)

Bonus Track: Gianna NanniniFotoromanza (1984)
(l’avevo esclusa, ma era giusto per linkare oggi il video diretto da Michelangelo Antonioni, che ieri
se n’è andato pure lui, nello stesso giorno di Bergman…)

– – –

Fare una cernita è stata un’atroce sofferenza, perciò tiè, nei commenti magari piazzerò anche le prime 25 tra le scartate (ma senza i video).

E così l’alieno è sistemato. Anzi no: come ogni venditore di MLM che si rispetti, prima di togliersi dalle balle il fetente mi vuole estorcere una serie di nominativi di potenzali prede.
…e io lo accontento subito, in realtà speranzoso (da buon "ottantofilo") che qualcuno tra questi figuri abbia tempo e voglia di tirar giù una sua top 25 (i video sono opzionali!) e propagare ancora la catena, a dispetto del periodo poco bloggarolo:
Accento Svedese, Antonio, Ari, Cadavrexquis, Halkor, JunkiePop, Kay, Larvotto, Maxcar, Molly, Onanrecords e Resto Del Mondo.

…e chi altri decidesse volontariamente di partecipare, lo segnali nei commenti!

20 Responses to Stavolta lo annienterò a colpi di YouTube e lacca

  1. Ehi! Ho prodotto!

    Sempre a disposizione :)

  2. federicoAS says:

    Io ci sto! a breve arriverà la mia classifica, mi sembra interessante anche se gli ottanta sono un’epoca controversa. Grandissima Smalltown Boy! ;)

  3. non mi vuoi più bene.
    abbandonata d’estate come un meticcio zoppo all’autogrill, brrr…
    stee

  4. Disorder79 says:

    Molly: ora vengo a vedere..

    stee: mannò, quale autogrill! ho fatto un po’ di ricambio tra le nomination, cercando altresì di mettere gente che ultimamente è più presente sul blog. Falla pure te se ti va! :)

    federico: ci contavo! :D
    Gli 80 sono controversi, certo. Ma grandiosi da tanti punti di vista. Poi dipende da che genere musicale si ama: il pop ha dato tantissimo in quel decennio, il rock non proprio…in ogni caso queste liste dovrebbero secondo me sia rispecchiare un po’ i gusti e i ricordi di chi le compila, sia contenere canzoni che siano immediatamente abbinabili agli anni 80 per chi le esente…

  5. Disorder79 says:

    Dimenticavo!
    Ecco le prime 25 escluse (con grande dolore):

    Bananarama – Venus (1986)
    Bon Jovi – You Give Love A Bad Name (1986)
    Culture Club – Karma Chameleon (1984)
    Duran Duran – Rio (1982)
    Echo & The Bunnymen – The Killing Moon (1984)
    Eighth Wonder – Stay With Me (1985)
    Indeep – Last Night a DJ Saved My Life (1982)
    Industry – State Of The Nation (1984)
    Irene Cara – Fame (1980)
    Kim Carnes – Bette Davis Eyes (1981)
    O.M.D. – Enola Gay (1980)
    Peter Gabriel – Sledgehammer (1986)
    Propaganda – Duel (1985)
    Raf – Self Control (1983)
    Rettore – Lamette (1982)
    Queen – I Want To Break Free (1984)
    Samantha Fox – Nothing’s gonna stop me now (1987)
    Talking Heads – Road To Nowhere (1985)
    Tears For Fears – Mad World (1982)
    The Human League – Don’t You Want Me (1981)
    Eurythmics – Sweet Dreams (Are Made Of This) (1983)
    Ultravox – Dancing With Tears In My Eyes (1984)
    Visage – Fade to Grey (1980)
    Whitney Houston – I Wanna Dance with Somebody (Who Loves Me) (1987)
    Yazoo – Don’t Go (1982)

  6. MarkdiTom says:

    Ti perdono la retrocessione di “Rio” dei Duran solo perchè hai messo “Tenax”, sia chiaro.

  7. onanrecords says:

    Ti ringrazio molto dell’invito. ma passo il turno. Per me gli anni ’80 sono Smiths, Jesus And Mary Chain, Stone Rose, ma soprattutto Metallica, Iron Maiden, Mercyful Fate, Guns’n’Roses. Rischierebbe di diventare una classifica rock limitata quegli anni.
    Non mi pare che lo spirito sia questo e davvero non sono in grado di compilarla.
    E’ lo scotto di essere stato “rockettaro” negli anni ’80 :)

  8. Disorder79 says:

    Mark: eh, d’altra parte volevo rendere un minimo “personale” la classifica: per questo ci sono ad esempio due trashate tratte dalla compilation Bimbo Mix, che ballavo da piccolo, e non è rimasto posto per altre cose più importanti ma che ho personalmente scoperto dopo.

    onanrecords : lo immaginavo che per te gli anni 80 erano quello, infatti avresti potuto dare un “tuo” spirito alla compilation e alla catena (in fondo le catene ognuno le interpreta a modo suo, e poi non era specificato che dovessero esserci pezzi pop e non rock). Però capisco la tua scelta, perchè nel tuo caso l’unico criterio unificatore rischiava di essere quello temporale :)

  9. Eh, dammi tempo… ma credo che molte dovrei copiartele…
    E poi, gli anni ’80… uff… chi se li ricorda… ero appena nato :DDD
    stefano

  10. grazie dell’invito, ma mi piace spezzare le catene :)

  11. larvotto says:

    Lista fatta, con anche video :)
    Noto solo adesso che praticamente è uguale alla tua :(

    Vabbè, vuole dire che siamo stati segnati dalle stesse cose.

    Grazie comunque, ravanare in questo recente passato è sempre divertente e, con alcune canzoni, emozionante.
    Bacetti :D

  12. Disorder79 says:

    stefano: ma TUTTI eravamo appena nati! ;) Ma si possono anche scegliere cose conosciute dopo eh…

    maxcar: no problem: ero andato abbondante mettendo in conto qualche rifiuto :)

    larvotto: ora esploro per bene la tua…sì, cercare i video (quelli anni 80 sono una miniera inesauribile di risate) è stata decisamente la cosa più divertente :D

  13. qualcosa che odori di anni ’80 lontano un miglio?

    Duran Duran – The Reflex
    Toto – Africa
    Heather Parisi – Cicale
    Loretta Goggi – Maledetta Primavera
    Paul Young – Love of The Common People
    Queen – I Want To Break Free
    Lionel Richie – All Night Long
    Bob Marley – Redemption Song
    Culture Club – Karma Kameleon
    Wham! – Club Tropicana

    ecc.ecc.ecc.

  14. Disorder79 says:

    …Maledetta Primavera però non fa solo anni 80, è una canzone senza età! :)

  15. utente anonimo says:

    Uno come te che non mette neanche “Love will tear us apart”?

    PS Le tue 25 escluse sono meglio delle 25 “incluse”. :)

    In particolare “The Killing Moon” degli Echo & the Bunnymen.

    Ma vedo che tutti si sono dimenticati degli U2, dei Simple Minds (in particolare “New Gold Dream”, molto rappresentativa di quegli anni), degli Smiths, dei Pretenders, degli INXS (“Original Sin”), persino dei Soft Cell.

    :(((((

    Monsieur Poltron

  16. Disorder79 says:

    Eh, ma vedi, non ho esagerato con certa newwave perchè per me non “fa” troppo anni 80, ma è invece ancora attuale (sarà la mia zona, che non ne è mai uscita, almeno per quanto riguarda molti djset che frequento io…).
    I Joy Division (e comunque ho messo i New Order) e gli Smiths li ho dentro, per me non sono revival.
    Stesso discorso (non sono un “gruppo anni 80”) vale per gruppi come U2 o R.E.M., che hanno una parte fondamentale della loro carriera negli anni 80 ma hanno proseguito anche dopo e che ormai hanno una loro statura indipendente da epoche e mode musicali.

    (poi altri li ho semplicemente scordati, o non ci stavano tutti, oppure avevo già messo altri nomi affini)

  17. onanrecords says:

    Ci ho ripensato. Ho accettato l’invito.

  18. AnelliDiFumo says:

    Senti ma se volessi farmi un cd con la tua lista, come devo fare? Sono troppo anni Settanta per saperlo. Forse se me lo fai tu e me lo spedisci è la cosa migliore. Poi mi dici come mandarti un rimborso :-)

  19. Disorder79 says:

    @Anelli: io naturalmente consiglio di comprare tutti i cd originali. Ma qualcun altro potrebbe semplicemente indicarti il software del Mulo, in cui gli mp3 di queste canzoni (o meglio, di quelle che una volta asoltate su Youtube ti piacciono) si trovano molto facilmente :)

    PS. e non dimenticare di dare un’occhiata anche alle liste compilate da quelli che ho nominato (o di quelli nominati da Giulia insieme a me), perchè vi si trovano altre chicche (gli anni 80 sono una riserva infinita di singoloni!)

  20. utente anonimo says:

    mmm…ma il buon Falco di “Rock me Amadeus”? o il Nick Kershaw di “Wouldn’t it be good”? E anche il validissimo Howard Jones di “What is Love”? Da non confondersi con la canzone omonima di Haddaway del ’92…Sono pietre miliari di quegli, così come quel bolsone di Paul Young con “Common People”!! Tutta roba dell’84, o giù di lì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: