«Se non hanno diritti, si tengano le feste»

walter dunst 2Sollecitato dal circolo Mario Mieli ad esprimersi come principale candidato alla guida del Partito Democratico sulla "questione glbt" (cosa intende fare nei fatti il Pd di fronte alla omofobia e transfobia montante in Italia, ai diritti inesistenti delle coppie gay e lesbiche, al pacchetto antiviolenza in via di cestinamento, agli attacchi continui alla laicità dello Stato e alla dignità dei suoi cittadini omosessuali, al milione di persone in piazza per il Pride le cui richieste continuano a essere ignorate, e via così), Walter "Maria Antonietta" Veltroni per mano del suo staff ha partorito queste rassicuranti e soprattutto concrete righe di risposta:

Veltroni ha sempre avuto considerazione per chi viene discriminato per il suo orientamento sessuale, non solo chiedendo a tutti il rispetto, ma creando occasioni di incontro e di festa per sciogliere la diffidenza e la paura, che sono componenti primarie della violenza. In questo senso, porterà la positiva esperienza realizzata come sindaco di Roma nell’ambito del Partito Democratico, affinché nessuno si senta escluso o esposto all’intolleranza.

C’è proprio da sperare in un futuro Veltroni Premier allora: diritti neanche l’ombra, però feste, Gay Street e Gay Village IN TUTTE LE CITTA’, oltre naturalmente al suo rispetto. Che culo!

(Il Mieli ovviamente non l’ha presa bene. Neanche lui, e neanche io – si ride per non piangere. Ma del resto qui da Veltroni e dai Ds-Pd non ci si aspetta più nulla su certi temi, da tempo)

(Ah, mi si perdoni l’immagine orrenda: se qualcuno che ha e sa usare fotosciòp riesce a creare un fotomontaggio migliore lo mandi pure, che sostituisco… – UPDATE: ho sostituito l’immagine con quella prontamente sfornata da Phibbi, che ringrazio. Il mio più goffo tentativo resta comunque qui)

Annunci

10 Responses to «Se non hanno diritti, si tengano le feste»

  1. Totentanz says:

    Lascia questa immagine qui, ha un effetto collage stupendo.
    Da Veltroni comunque non mi aspettavo di meglio.

  2. federicoAS says:

    Non cambiare immagine, è stupenda. Merita solo per i capelli visibilmente ritoccati con paintbrush. :DDD
    Ci rido sopra, ma Veltroni in questo caso mi ha molto deluso.

  3. Disorder79 says:

    Effettivamente mi ero già affezionato anche io al mio goffo fotomontaggio fatto con Paint :)
    Quindi lo metto qui sotto e lascio nel post il link, anche se sostituisco l’immagine con quella di Phibbi (grazie!)

  4. Disorder79 says:

    Ah, anche io da Veltroni non è che mi aspettassi dichiarazioni diverse eh.
    Anzi, la cosa grave non è certo la vaghezza sul tema di un comunicato qualsiasi, che a un politico impegnatissimo si può anche perdonare, bensì lo ZERO ASSOLUTO di proposte in tema di diritti glbt concretamente sostenute (non solo in campagna elettorale!) dai Ds prima e dal Pd poi.

  5. Postmoderno says:

    La cosa di cui davvero sentivo di aver bisogno era il suo personale rispetto..uh sissì. (il tuo fotomontaggio, come dire, “impatta” di più)

  6. è bellissimo questo montaggio!!! E il tuo post mi rassicura sull’esistenza di teste pensanti in questo paese :)

  7. Disorder79 says:

    Postmoderno: troppo tardi, già sostituito :)

    Illuminismo: grazie, troppo gentile (per il fotomontaggio attualmente nel post giro i complimenti a Phibbi)

  8. Non a caso era proprio a Roma che hanno inventato il motto “panem et circenses”….

  9. la foto è grandiosa!la foto eh!? :p
    che Dio ce la mandi buona…o giù di lì…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: