We’re on the road to Ponte

ponterotto30Finisce l’estate, gli impegni si accumulano, la routine quotidiana si trasforma, compaiono piacevoli novità mentre nubi di ieri si addentrano sul nostro domani odierno (®).
E contemporaneamente a tutto questo, dopo il vuoto pneumatico o quasi di eventi che aveva caratterizzato anche il mese di settembre, riaprono uno dopo l’altro, anche a Firenze e dintorni, i locali al chiuso. Che fanno sì tanto inverno, ma che un po’ ci erano anche mancati.

Ad esempio è con estremo piacere che qui si annuncia l’apertura questo sabato 13 ottobre della nuova stagione concertistica di Ponterotto, il circoletto musicale toscano più amato da grandi e piccini, sito più o meno a metà strada tra Empoli e Montelupo Fiorentino.

Per il terzo anno, ogni sabato sera dalle 22,00 deliziosi concertini a ingresso gratuito di musica indie-pop e dintorni, pesci di gommapiuma e palloncini, poltrone e tavolini per rilassarsi e ciarlare in compagnia (rigorosamente prima e dopo il live, s’intende!).
Ma soprattutto la possibilità di ascoltare finalmente dal vivo diversi gruppi promettenti / emergenti / interessanti che ancora in terra toscana non hanno messo piede o quasi (per farsi un’idea, un po’ di nomi di gente passata da queste parti nella scorsa stagione: Canadians, Amycanbe, Comaneci, Cyann & Ben, Port-Royal, Cpt.Nice, Action Dead Mouse, Black Eyed Susan, Mulu, MR60, Soda Fountain Rag, Morose, Beatrice Antolini).

Il tutto apparentemente nel mezzo al nulla ma in realtà raggiungibile agevolmente da mezza Toscana, data la collocazione a pochi metri dall’uscita Empoli Est della FI-PI-LI (insomma, QUI).

– – –

La partenza è col botto: sabato 13 ottobre infatti a Ponterotto ci saranno i bresciani Annie Hall, nel giorno di uscita ufficiale  dell’atteso album di debutto Cloud Cuckoo Land. Un album che ha preso vita tra l’altro anche da queste parti (l’etichetta è la toscana Pippola Music) e anche grazie al sostegno di questo stesso Circolo.
Questa su Indiepop.it è una delle prime recensioni.

In questi giorni si possono ascoltare 3 tracce in anteprima su Rockit: ed è un bell’ascoltare. Sia la folkeggiante Ghosts’ Legs che la sognante Open 24 Hours colpiscono per la gradevolezza dell’arrangiamento, ma il pezzo che spicca (per i miei gusti poco indie/folk e più tamarri) è la più aggressiva ed elettronica Uncle Pig, dal bel piglio pop.

Per chi abitando in altre regioni fosse impossibilitato a intervenire a questo release party, il consiglio è di andare a vedere gli Annie Hall in una delle altre date che i quattro terranno a seguire in giro per l’Italia. Chi è allergico ai myspace come il sottoscritto può trovarle facilmente anche sul blog del gruppo.

– – –

Tornando a Ponterotto (sì, questo post è marchettoso, ché il posto e i gestori ci stanno simpatici), attenzione anche al programma delle settimane successive, che prevede tra gli altri The Niro, gli svedesi Mixtapes & Cellmates, i principi dell’hype bloggettaro My Awesome Mixtape e il bruciante cantautorato di Le Luci Della Centrale Elettrica (questi ultimi in coppia!). [Update: solo i M.A.M.]
Aggiornamenti (e info su contatti, altri eventi ecc.) direttamente sul Ponte-sito.
(Qui il bannerino gif animato, per chi volesse pubblicizzare sul proprio blog/sito/boh.)

Annunci

16 Responses to We’re on the road to Ponte

  1. utente anonimo says:

    “ciarlare….rigorosamente prima e dopo il live, s’intende!”
    Altrimenti Disorder si volterà e con sguardo da indiellettuale infastidito vi dirà: “*@##XX, BASTAAAA!! QUI NON SI SENTE UN ##$$** DI NIENTE!!”, alzandosi e andandosi a sedere nelle prime file con aria contrariata e biasimante, ma sempre molto indiellettuale :-D.
    IllegallyBlonde

  2. manuconta says:

    valli a sentire, gli Annie, poi spremi le meningi e produci un intro accattivante per invogliare all’ascolto.
    breve, conciso, puntuale.
    se poi mi piace lo inserisco nella mail di presentazione della MIA (Sì Sì Sì) stagione autunno inverno.
    e sull’attenti quando ti parlo!!!
    :-D
    (prima di saltarmi addosso: hai notato, vero, che nel tour figura anche Chieti, sì?)

  3. federicoAS says:

    Non perderti per nulla al mondo Le Luci Della Centrale Elettrica, capito? ;)

  4. utente anonimo says:

    ..Blonde, però quello che l’anno scorso fece scattare la rissa (durante i Comaneci) con i due irriducibili **** che continuavano a chiacchierare molesti fu il sottoscritto.. ;P
    A.30mo

  5. Disorder79 says:

    I.B.: non sono molto “indie” nè “llettuale”, ma mi dà molto fastidio quando non si ha rispetto per un gruppo che suona e per chi lo sta ascoltando. E comunque la scena che descrivi c’è stata, e proprio nell’occasione ricordata da A. nel suo commento. Io però mi sono limitato a guardar male gli idioti e spostarmi (ma tu c’eri giusto?)

    manu: ho visto, che bello!!!
    Non so se sarò in grado di scrivere qualcosa di tecnico sul concerto (non è genere su cui mi muovo benissimo, e comunque io non sono mai troppo tecnico/obiettivo)…ma in giro si sta cominciando a parlare molto degli AH, quindi potrai presto ispirarti a diverse recensioni…

    federico: è il concerto che attendo forse di più, infatti :)

  6. utente anonimo says:

    Zi, c’ero e un po’ sadicamente, ti dirò che ho goduto a vederti in versione fraulen Rottenmaier ^.^!! E sempre un po’ sadicamente spero in un altro round con i due vecchi etilici dell’anno scorso

  7. utente anonimo says:

    Commento #6: IllegallyBlonde

  8. utente anonimo says:

    No problema. Con l’esaurimento che ci portiamo addosso, sabato sera io e Coinquilina siamo pronti a saltare alla giugulare ed uccidere al primo accenno.
    Faster Pussycat, Kill! Kill!! Kill!!!
    A.30mo

  9. Disorder79 says:

    I.B.: se tornano all’attacco sono pronto alla rissa (ma non credo, chissà in che stato sono adesso…)

    A.30mo: ma arriverete sgommando in tenuta succinta come nel film citato? :D

  10. Kekule says:

    Ah, ma che bella segnalazione, un modo significativo di lasciare le penne di sabato notte sulla FiPiLi.
    Se non è stato monotematicamente progettato (o fatto approdare a) ritrovo indie dello zoccolo duro dell’IREOS gigiata, un tentativo lo farei, per le cose più carucce (quindi no ragazzi veronesi che sul blog abbondano di cazzo e vaffanculo, ma il resto anche sì).
    Mi iscrivo al maispeis e spulcio il programma, ché se aspettiamo il Sintetika si fa notte fonda…

  11. Disorder79 says:

    Domanda: che c’entra lo zoccolo duro indie (gigliato poi, come se esistesse una certa scena indie a Firenze..) con l’Ireos? :D

    Comunque sì, il vantaggio di questi benedetti/maledetti myspace è che permettono di farsi un’idea dei gruppi per cui eventualmente spostarsi. Ognuno ha i suoi gusti…

  12. Disorder79 says:

    Ah, e il concerto degli AH è stato molto bello (e la loro musica dal vivo guadagna). Ahimè, non so se farò mai in tempo a scriverne…

  13. Kekule says:

    Risposta: “…ritrovo indie dello zoccolo duro dell’IREOS gigiata…”.
    Il ritrovo è indie, il soggetto è lo zoccolo duro dell’IREOS. Il soggeto pare esistere, il ritrovo pure, alle volte si combinano.

  14. utente anonimo says:

    ciao caro rieccomi dopo tanta assenza gisuto x farti un salutino.
    Volevo solo farti una citazione colta che magari già sai ovvero da cosa deriva il nome Annie Hall.
    E’ il titolo americano di Io e Annie un film di Whoody Allen con la Keaton.
    Vabbè non te ne può fregar di meno scioa sciao
    borghese annoiato

  15. Disorder79 says:

    b.a.: sì, pur non essendo grande esperto di cinema né tanto meno di Allen sapevo (e poi, le leggo di solito le pagine che linko, ed è appunto anche scritto in una di quelle ;) )

    Kekule: beh, tutto si può combinare – potrei chiosare così simonaventuramente :)

  16. Disorder79 says:

    Time has come for a new fight[..] Non ho più scritto poi nulla del degli Anniehall alla riapertura di Ponterotto, che tanto avevo pubblicizzato. Recupero in colpevole ritardo. In tre parole: una serata speciale. Gli Annie Hall ci hanno messo di loro un concerto coinvolgente e [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: