Fogne

Un tempo si diceva "Fascisti, carogne, tornate nelle  fogne".
Oggi i fascisti ripuliti – ma ripuliti molto male, e a volte nemmeno hanno fatto lo sforzo – governano il municipio della capitale; siedono sui banchi del Parlamento accanto a pregiudicati per mafia e corruzione; a qualcuno, come premio per aver bene scodinzolato dietro al padrone, è toccata anche una delle principali cariche dello stato.
Da oggi c’è da ripulire anche la presidenza di Montecitorio. Visto che è sporca di sangue.

Annunci

6 Responses to Fogne

  1. sai cos’è. questo linguaggio. a me un po’ inquieta. quello con cui hai scritto il post. non pare anche a te?

    Fascista non è certamente il termine giusto, ma è il primo che mi viene in mente.

  2. Disorder79 says:

    Inquieta anche me stesso. Ma è l’unico linguaggio che mi veniva – dallo stomaco – a leggere non tanto del pestaggio (non è il primo ahimè), ma del commento di Fini, che riteneva più grave l’incendio a quattro bandiere rispetto a ridurre in fin di vita una persona (al momento di quelle frasi il ragazzo non era ancora morto ma quasi, e comunque non conta).

    Lo slogan sulle fogne di cui al post non l’ho mai gridato in vita mia, ma se devo descrivere una dichiarazione del genere (da parte della seconda/terza carica dello Stato) “fogna” è tra le prime parole che mi vengono in mente.

  3. utente anonimo says:

    Anch’io sono rimasto sconvolto dalle dichiarazioni di Fini. C’è da dire però che bisogna sempre fare la tara alle dichiarazioni riportare nei giornali, che oramai lavorano in maniera vergognosa (forzature e sensazionalismo, quando non aperta invenzione di frasi mai pronunciate, sono all’ordine del giorno). Per tacere delle notizie che oramai previlegiano. Prendi, solo per fare un’esempio, l’home page di Corriere della sera.it di oggi: sembra Cronaca vera.

    augie

  4. La campagna elettorale all’insegna di bon ton non ha fatto che stendere una tovaglia con temi floreali su un tavolo marcio. Non mi pare che bisogna seguitare col bon ton.
    Che i piedi del tavolo siano tutti tarlati, anche quelli a sinistra non dà ad alcuni il diritto di salire in cattedra solo per aver fatto alcune dichiarazioni, quandanche sincere. Dopo più di 50 anni è troppo facile. Da che parte erano in Italia questa garanzie all’epoca?.

    Confondere le contestazioni (talvolta anacronistiche) sulla questione dello Stato Istraeliano con l’antisemitismo è in sé antisemita, sarebbe voler riudrre Israele a un megaghetto.

    Essere antisemita non è peggio di essere islamofobo, omofobo o anti-Rom. Anche i gay e gli zingari sono passati sotto le insegne Arbeit macht frei. Ma questi atti isolati di intolleranza contro “il diverso” vengono declassati a fatti meno gravi (Vite interrotte: perché della vita gliene frega fino alla prime settimane di gestazione – cit.) solo perché non farebbero sistema con un certo paradigma ideologico.

    Dietro tutto c’è un’ideologia o almeno un’idea. Anche dietro la violenza fine a se stessa.

    R.

  5. Disorder79 says:

    R.: comunque il discorso prescinde dalla gravità delle contestazioni a una bandiera/stato: ammazzare di botte una persona sta proprio su un altro piano. E il solo infilare le due cose nello stesso discorso (anche per dire che non soo paragonabili!) è offensivo.

    augie: è vero quel che dici sulle estrapolazioni (oltre che sul tono da Cronaca Vera dei quotidiani), ma non ho ancora letto nessuna smentita da parte dell’ex (?) camerata Fini…

  6. AnelliDiFumo says:

    Per il primo commentatore anonimo: sai cosa c’è, secondo me la mamma e il papà di Nicola, il 29enne ucciso a calci in testa dai nazifascisti di Verona sono un pochino inquieti anche loro. Forse un pochino più di te e della tua retorica ipocrita e perbenista.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: