I will follow you into the dark

Un po’ me lo aspettavo: dopo la bravata nel Duomo di Cesena di qualche giorno fa i promotori delle crociate contro la musica sporca e cattiva non aspettavano che un’occasione per rialzare la testa e scatenarsi. Eccoli serviti: una bella inchiesta sulle "sette sataniche", e si scatena l’inferno (quello mediatico).
Si parte per la verità da un’indagine seria dei Pm fiorentini che qui non si ha alcuna intenzione di sminuire e che vede quattro persone indagate tra Firenze e Prato (gli avvisi di garanzia sono arrivati in questi giorni, e con essi è trapelata la notizia)  per omicidio volontario, distruzione, sottrazione o soppressione di cadavere. Il cadavere sarebbe quello di una donna le cui ossa sono state ritrovate qualche anno fa in una piazzola di sosta del’A1. Brr.

L’articolo de La Nazione che parla nello specifico dell’inchiesta è abbastanza simile a quello degli altri quotidiani che se ne sono occupati riportando stralci di agenzia. La disinformazione sta sopratutto nel titolo ("Sgominato gruppo dark-satanista": ma nel testo si scopre in realtà che alcune persone finite nell’inchiesta – e non necessariamente i 4 indagati – si esibivano in gruppi amatoriali).
Per il resto, l’articolo riporta i fatti, al massimo rendendoli un po’ più coloriti, come in questo capoverso

E hanno ricostruito la parabola di un gruppo di toscani che, inizialmente accomunato dalla passione per la musica dark, come quella di Marilyn Manson, nel tempo ha subito un’evoluzione, arrivando alle messe nere.

…qualcuno spieghi ai giornalisti la differenza tra la musica goth, quella metal e quella di Marilyn Manson: anzi non fatelo, ché vogliamo divertirci a leggere queste cose.

Quello che volevo riportare però è un altro articolo, che La Fazione cartacea affianca a quello riportato anche online, e in cui il tasso di paranoia comincia ad aumentare.
Il titolo è "Musica heavy metal, vestiti neri e odio. Genitori, state attenti". Inizia così:

" Il dark nasce come una terribile moda. Appartiene a un sistema occultista che esalta il mondo delle tenebre, la morte dell’essere che viene consegnato al buio e al nulla". Don Aldo Buonaiuto non ricorre a mezzi termini. Ha 37 anni, è piccolo e minuto. E’ il resposabile del telefono antisette occulte della comunità Papa Giovanni XXIII di Rimini, fondata da don Oreste Benzi e guidata oggi da Paolo Ramonda,. "E’ l’esaltazione della fine, di tutto ciò che finisce, ciò che non sopravvive. Il motto è: io amo l’odio. Io odio l’amore. Nel dark entrano il modo di vestire in bianco e nero e quello di parlare, certe musiche che istigano alla violenza, al suicidio".

Seguono un lungo sfoggio di numeri e percentuali riguardante le chiamate arrivate al numero verde anti-dark, e il richiamo ai casi della suora uccisa in Val Chiavenna e delle Bestie di Satana di Busto Arsizio. E poi:

Possono bastare una maglietta nera, una cameretta tinteggiata dello stesso colore, il rimbombo della musica heavy metal per aprire in famiglia il capitolo del figlio satanista? "Non è che possono. Devono bastare […] I genitori devono allarmarsi quando vedono un figlio in divisa. Se torna da un concerto metal con una maglietta nera e la conserva come un cimelio e la indossa anche per andare a scuola, devono alzare le antenne" [NB: questo virgolettato appartiene al padre di Fabio Tollis, 16enne ucciso dalle Bestie di Satana, quindi la dichiarazione in sé va capita; altra questione è se ha senso utilizzarla per un articolo del genere…]

La cronaca di Firenze dello stesso quotidiano poi approfondisce ulteriormente con quest’altro articolo (che in prima pagine viene richiamato così: "Stop all’anticristo – Irrompe la polizia – Quattro indagati"). Questo l’incipit:

Apocalisse, versetti 13:18: "Qui sta la sapienza. Chi ha intelligenza calcoli il numero della Bestia: essa rappresenta un nome d’uomo. E il suo numero è il 666".
La Bestia, l’Anticristo, è il 666. E chi crede alla ‘cabala nera’ non potrà fare a meno di notare che l’operazione della Mobile è iniziata alla sesta ora del sesto giorno del sesto mese dell’anno: ancora 666
.

Paura, eh? E in seguito il capolavoro:

Gente che beve la stessa birra ‘Delirium tremens’, oppure si stordisce con estratto di ‘absentium’, giovani seguaci di Manson o di Eminem. Il denominatore comune di tutti i perquisiti, infatti, è proprio quel tipo di musica. Quello che gli esperti chiamano un ‘satanismo acido’. Alcuni, pochi in verità, restano in un alveo che rasenta l’illecito, ma non lo oltrepassano; altri invece fanno il ‘salto’ e dopo aver superato le ‘prove’ vengono iniziati nella notte tra il 1 e il 2 novembre. In quella notte i nuovi affiliati ricevono, attraverso riti sessuali e di sangue, la qualifica di ‘adepti’.

Attenzione, il quadro musicale si complica: nel "satanismo acido" c’è di mezzo anche Eminem!

Quali gli sviluppi futuri? Dopo che gli eredi dell’illuminato magistero di Don Benzi saranno riusciti a sgominare il dark, il metal e il rap, nessun degenerato genere musicale sarà al sicuro, nemmeno l’indiepop più inoffensivo.
Ad esempio, mi chiedo quante chiamate arriveranno al numero verde antisette da genitori allarmati perché i propri figli ascoltano una band chiamata – orrore! – Death Cab for Cutie.

Andateglielo voi a spiegare alla Setta Antisette e a La Nazione che non c’è nessun pericolo, perché sicuramente i pischelli hanno scaricato da internet la versione fake e stanno in realtà ascoltando i Velveteen

 • Death Cab for Cutie – I Will Follow You Into The Dark 

Annunci

13 Responses to I will follow you into the dark

  1. Locomotiva1 says:

    Triste, il perssapochismo del media.

    Qui, un paio d’anni fa c’è stato la versione casareccia e ridicola.
    Ovvero un gruppetto locale fa musica “etnica” abbastanza indefinibile.
    Storie mezze in dialetto, mezze in inglese, ballate, un po’ cantanti, un po’ cantastorie.
    Disegni strani, vagamente celtici/etnici nella scenografia (un telone).
    Tutto tranquillo, per quello.
    Certo, in una cittadina di 7000 abitanti e piena di comari, la gente mpormora.

    Fattostà, ogni weekend la pro loco cerca di fare “qualcosa ” in centro ed il gruppo si esibisce in piazza.

    Il lunedì dopo, un nugolo di beghine scandalizzate corre dal nostro sindaco per denunciare che questi fanno “robe sataniche”.
    Il nostro sindaco le guarda in faccia e sbotta: “balle, ho il CD”.

  2. SweetMisery says:

    spero tu abbia visto l’intervento del sempre meraviglioso padre Amorth (quando dicono che nomen est omen) da Augias: c’era da pisciarsi dal ridere..
    Poi – uuuuh! – hanno anche fatto sentire i dischi al contrario, e le facce di Augias erano impagabili :)

  3. EgoManiacKid says:

    Uahhh, Augias è un idolo. Soprattutto quando senza motivo apparente ha detto al tizio filosofico: “Si sbottoni la giacca che la vedo costretto”.

    Amorth lo vorrei pontefice subito, altro che il crucco amico di Silvio.

  4. e stanno arrivando le lolite dark fetish (dall’edizione romana del Corriere della Sera, via dagospia)

  5. xxECATExx says:

    posso dire che di Str***** belle e buone ne ho lette in questi giorni..
    come le serate e i locali in cui il gruppo si sarebbe formato tra il 2000 e il 2001.. locali ancora non aperti e serate che ancora non venivano organizzate..
    si è parlato de “la Nuit De Sade”.. non per sminuirla, ma difficilmente si è superato le 250 persone (5-600..ma chi li ha tirati fuori questi numeri ?).. per quanto poi riguarda frasi come “a queste serate si accede solo tramite inviti strettamente riservati”..
    infatti.. sono iperpublicizzate queste serate, confondere “prenotazione consigliata” con “invito strettamente riservato” mi sembra tantino..

    inizia la caccia al dark toscano .. accomodatevi =_=”””

  6. Disorder79 says:

    _Locomotiva1: è sempre stato così, fin dai tempi del Beatles (ma anche prima di loro, con Elvis, con il jazz, ecc). Complimenti al sindaco per la flemma nella risposta, comunque :)

    _EgoManiacKid & SweetMisery: non ho visto! Credo che sia quello a cui ci si riferisce in questo post (scovato con una googlata veloce).
    Quello che si legge in rete di questo giovincello comunque è abbastanza inquietante (600 chiamate di intervento al giorno? e che è, un misto tra Wanna Marchi e Moggi con l’età di Ersilio Tonini?)

    _maxcar: maledetto Dagospia, link morto!

    _xxECATExx: io non ho letto altri articoli sull’argomento in questi giorni. Penso semplicemente che la gente malata di mente e i “brutti giri” ci siano tra chi ascolta musica goth come tra chi ascolta Vasco Rossi, la dance truzza di M2o, la Pausini, il rap, le compilescion degli Amicidimaria o Wagner. Così come in tutti i diversi ambienti sociali (vogliamo ricordare gli articoli sulla “perdizione” che avrebbe caratterizzato l’ambiente universitario perugino, all’indomani del delitto di Meredith???).

    Purtroppo quando capita (e prima o poi statisticamente capita) che un’indagine – doverosa, ripeto – scava in un ambiente di nicchia, tutto il can can mediatico dei giornali bigotti è inevitabile: possiamo soltanto evidenziarne il ridicolo.

  7. ouch, delle virgolette in più. se sei curioso, basta copiare il link e toglierle. ah, la giornalista di secondo nome fa egizia: sembra uno dei nomi da film di verdone

  8. Ho visto la replica di Enigma su Sky… il limite si oltrepassa quando fanno ascoltare le canzoni (anche dei beatles e rolling stones) al contrario … capiscono quello che vogliono loro ed additano… fa più notizia…

  9. federicoAS says:

    La solita italietta, in cui si creano casi del genere per spaventare la brava gggente.
    Non so se ridere o piangere.

  10. Ma c’è ancora qualcuno che dia credito all’informazione italica?
    Io no di certo; ormai ho perso la speranza….
    Comunque se volte farvi due grasse risate andate qui:
    http://www.ccsg.it/

  11. Disorder79 says:

    maxcar: così imparo a distrarmi e rispondere ai commenti in ritardo clamoroso, ora l’URL non era più sbagliato ma la solita Dagospia chiedeva la registrazione a pagamento perché sono passati tot giorni (infatti io non leggo mai Dagospia per principio perché ritengo assurda questa politica).

    Grazie mille all’autore del commento #10, quel sito è meraviglioso (“la Disney e i gay”, “la Disney e i comunisti”, “la lobby ebraica”, i messaggi subliminali, “i cantanti che cercano Cristo come lo cercava Erode”, le imperdibili monografie su Iron Maiden e Led Zeppelin, il pericolo di satanismo e di induzione al suicidio nei pezzi di Beck e Roxette…)

  12. Disorder79 says:

    Aggiungo il link a un articolo da cui sono tratte le frasi già citate nel commento #5. Il Decadence di Bologna, a cui non sono mai stato, credo sia un evento un po’ più partecipato e forse ci si avvicina (ma dubito), ma sono sicuro che i 500-600 presenti/paganti per le Nuit de Sade o le feste alla piccolissima Villa Scarfantoni sono cifre sparate proprio a caso.

    La cosa dell’invito strettamente riservato è poi una roba davvero da ridere in faccia a chi l’ha tirata fuori: basta una googlata e ci si accorge che le suddette serate sono pubblicizzate ovunque, e i relativi volantini (non inviti, *volantini pubblicitari*) idem si trovano/trovavano in qualunque locale o concerto che proponesse musica simile. E visto che le stesse parole risultavano identiche nei resoconti di vari giornali, c’è da chiedersi se il lavoro di fantasia sia farina del sacco di chi tra gli inquirenti ha fatto la conferenza stampa oppure dei giornalisti d’agenzia
    (naturalmente che poi gli indagati, che per il momento solo indagati sono, si siano incontrati a queste feste è ben possibile; ma si tratta di locali pubblici come tanti altri).

  13. Non ci sono parole. Finchè, un giorno lontano, la disinformazione non darà qualche botta anche a me, posso continuare a ridere, e a dire “ma quanto sono c…….”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: