Little Ustica

Ore 1850 di oggi. Due botti secchi e sordi, a distanza di pochi secondi l’uno dall’altro. Le finestre ben chiuse scosse violentemente. Dal balcone, la vista dei vicini tutti allarmati dallo stesso fenomeno (che un breve sondaggio-lampo tra i contatti di messenger conferma esser stato avvertito anche in altre zone di Firenze).

cielineri
Per qualche minuto serpeggia un po’ di preoccupazione: per quanto l’inquietante super-nuvola nera che copre metà del cielo [cfr. la foto qui sopra, scattata sul momento] possa esser segno di un temporale in arrivo (temporale che poi non arriverà, peraltro), per la natura del rumore non può essersi trattato di fulmini (e così l’aria plumbea contribuisce solo ai cattivi presentimenti). Vengono presto scartate anche altre due ipotesi, quella delle esplosioni (non si avvista fumo in nessuna direzione, né arriverà alcuna notizia di incidenti nei minuti successivi) e quella delle scosse di terremoto (il pavimento non ha tremato per niente).
Si resta quindi in attesa di notizie ufficiali con una certa curiosità. Io ripenso al momento in cui Desmond e Ben girano rispettivamente una certa chiavetta e una certa ruota [*]. Brrr.

In serata, ecco svelato (svelato?) l’arcano: lo Stato maggiore dell’Aeronautica comunica che si sarebbe trattato di due caccia militari (trallallero trallallà) che per intercettare un velivolo sospetto (un aereo civile di linea cèco che aveva perso i contati radio per qualche minuto, pare) si sarebbero alzati in volo da Grosseto sfondando il muro del suono in prossimità del capoluogo toscano.
Allarme subito rientrato, dicono. Missione dovuta di difesa dello spazio aereo nazionale, dicono. Nessun buco nero inaugurato, astronave aliena in arrivo o battaglia aerea in corso sui cieli della Toscana, dicono.
Ok, domani mi calmo eh.

[* Per un attimo penso anche alla eventualità che per un fantascientifico fenomeno fisico-nucleare l’intera città possa entrare in un loop temporale o viaggiare nello spazio-tempo. Riuscireste a immaginare ad esempio una Firenze ferma all’epoca del Rinascimento? O una bloccata agli anni 80? Io no, assolutamente no.]

Annunci

3 Responses to Little Ustica

  1. Credo che se la cosa fosse accaduta a Ginevra si sarebbe scatenato il panico.

    Totentanz

  2. Miaotze says:

    Si sono sentiti perfettamente anche qua a Modena. E’ già la seconda volta che succede una cosa del genere negli ultimi cinque anni; stessa spiegazione anche la volta scorsa.

  3. utente anonimo says:

    idem qui a Bologna.
    Mah…

    liz

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: