Il Papa contro Luxuria: «Io ho votato Belen»

Non è che scalpiti per commentare ogni singola uscita di Ratzinger, anzi spesso la grancassa mediatica fornita dai deferenti tg e media di regime alle sue affermazioni deliranti mi fa ribollire il sangue; né in questo caso è stato meno offensivo. Però scusate: che sotto Natale, con tutte le cose di cui preoccuparsi in Italia (la crisi economica mondiale in arrivo, le famiglie che non arrivano alla fine del mese, il rischio di tagli alle fondamentali scuole cattoliche superato anche grazie al provvidenziale intervento del Pd, l’uscita di Natale in Rio), il papa senta il bisogno di attaccare la "teoria del gender" ("è autodistruzione!"), a voi non fa un po’ ridere?
Forse la vittoria di Luxuria, poco interessante a livello politico, a livello sociale ha avuto più risonanza di quanto non sembrasse.

E per la Befana cosa ci attende? "Il Papa ricorda: sì alla calza, ma no al feticismo dei piedi"?

Annunci

17 Responses to Il Papa contro Luxuria: «Io ho votato Belen»

  1. utente anonimo says:

    Ma chissà come mai ‘sto papa c’ha in testa solo questo…….

    IllegallyBlonde

  2. utente anonimo says:

    anche io ho votato belen. Ma per ragioni diametralmente opposte a quelle del Papa.
    m

  3. utente anonimo says:

    Il fatto che il papa la pensi così dimostra che è un esteta. Il Vladimiro che è molto colto non ha capito che il valore di un uomo non è nel gender ma nelle azioni. (es. quando io ascolto Freddy Mercury cosa cambia se fosse stato etero, bi-sex o gay conta che ha dato all’umanità del valore aggiunto). Luxuria invece non si può definire il nuovo Ghandi, invece di discutere di sex & dender provi a fare qualcosa perchè ci si ricordi di lui/lei a prescindere

  4. utente anonimo says:

    Ben XVI ha citato in diverse situazioni F. Nietzsche, significa che ha una mentalità priva di pregiudizi (fino a poco tempo fa nominare Nietzsche provocava solo il segno della croce la recita del rosario e altri atti inconsulti) quindi la questione Luxuria penso sottenda un analisi filosofica e psicologica più profonda di quello che i media fanno apparire. Per chiudere con una battuta appoggiando Belen è come se BenXVI avesse detto “viva la fica” che c’è di male? questo è bi-partisan penso e anche laico

  5. Dis0rder says:

    m: “diametralmente opposte”? Magari anche Ratzy apprezza le curve. Forse qualcuno qui ha mai fatto allusioni sulla sua sessualità? :DDDD

    Quanto all’anonimo o agli anonimi diversi (non importa mettere siti o nomi, ma almeno siglatevi, sennò non si capisce a chi si parla…a meno che il non firmarsi sia una precisa volontà trollistica, e allora mi regolerò di conseguenza):
    – il discorso su Luxuria mi pare confuso. Luxuria è anzi proprio una persona che *non* categorizza i generi. E nella sua esperienza politica e associazionistica non si è certo soltanto occupata delle questioni di gender.
    – ovviamente Josepha NON ha appoggiato Belen – spero di aver capito male il tuo commento, ma lo chiarisco nel caso tu avessi equivocato. A volte nei titoli dei post si fa ironia, capita.
    Quanto ai discorsi su quel nazista di Ratzinger come persona colta, aperta e priva di pregiudizi, a chi parte con questa premessa non riesco a rispondere che con una risata in faccia. Non mancheranno nel web altri posti dove disquisire sulla sua figura di fine teologo: per me è il capo di un’organizzazione invasiva, discriminatoria e portatrice d’odio e il discorso finisce qui.

  6. utente anonimo says:

    non si capisce bene come non risultare anonimi io ci provo…
    Come diceva A. Einstein è una questione di relatività … io non tollero Ratzinger ma Luxuria è un caso umano, null’altro.

  7. utente anonimo says:

    Molti dei miei scrittori preferiti sono froci, o hanno avuto importanti esperienze omosessuali, o hanno sublimato quest’impulso in una visione idealizzata e sentimentale dell’amicizia. Rimbaud, Wilde, Nietzsch. Insomma, grazie ai froci, grandissimi scrittori!
    Luxuria invece si atteggia e fa il perseguitato, la realta è che non ha nulla da dire solo cazzate ..

  8. Dis0rder says:

    Ah, beh, sono opinioni. Per me non è più caso umano di Michelle Hunziker, Barbara D’Urso, Boldi (3 nomi a caso).

    PS. per non risultare completamente anonimi non importa fare chissà cosa, basta un nick estemporaneo o una sigla alla fine. Esempio:

    “Secondo me bla bla bla, ma anche bla.
    Ratzie+Georgie4Evah”

  9. utente anonimo says:

    (A quello che ha scritto degli “scrittori froci”: questa te la potevi risparmiare. Molto semplicemente.)

    Al di là di Luxuria e la vittoria blah blah blah, parlare di “ecologia dell’uomo” e di “autodistruzione”, alimentando odio e discriminazioni, proprio durante il discorso di Natale, fa orrore. Molto semplicemente.
    Oltretutto, citare Nietzsche non è immediatamente sinonimo di apertura mentale e intelligenza, ecco. Per dire, è stato anche considerato uno degli anticipatori dell’ideologia nazista.

    (Non voleva essere una critica a Nietzsche o che so io – solo un giro di parole per dare del nazista a Ratzinger, eh)

    liz

  10. utente anonimo says:

    caro vecchio compagno disorder ricordi quando qualche anno fa povia dichiarò di essere guarito dall’omosessualità? Conoscendoti sicuramente sì. Ebbene è uscita la lista dei cantanti ammessi a sanremo e fra i vari albano, pupo e iva zanicchi c’è anche lui con la canzone Luca era gay. Spero proprio, ma temo di sì, che non il tema non sia quello che penso ovvero i preti convertitori o simili. Borgese annoiato

  11. …e io che pensavo avesse toccato il fondo con i piccioni…

    liz

  12. utente anonimo says:

    Condivido che Luxuria fa parte del trash come Hunziker Boldi De Sica ecc. …. La censura di Sanremo sul tema gay è ignobile.
    Mi associo a chi ha detto che quando si hanno delle cose da dire o dell’arte da proporre (Freddy Mercury, Rimbaud, George Michael, Wilde, Oriana Fallaci) il sesso e/o il gender sono trascurabili.
    Solo la mentalità integralista incasella le “persone” in questi stereotipi.

    firmato …
    mujahideen

  13. utente anonimo says:

    Per il caro Ratz propongo un rave party con 24 ore di looping delle peggio bestemmie di Mosconi e Lucaresi con impianto audio da 1.000.000 di Watt

  14. utente anonimo says:

    Che cosa è bene? Tutto ciò che accresce il senso di potenza, la volontà di potenza e la potenza stessa dell’uomo.

    Che cosa è male? Tutto ciò che deriva dalla debolezza.

    Che cosa è la felicità? Sentire che la potenza aumenta, che si vince una resistenza.

    Non soddisfazione, ma più potenza; non pace universale, ma guerra; non virtù, ma abilità (virtù nello stile rinascimentale, virtus,libera da convenzioni morali).

    I deboli e i malriusciti dovranno perire: primo principio della nostra filantropia. Inoltre li si dovrà aiutare a farlo.

    Che cosa è più dannoso di qualsiasi vizio? L’attiva pietà per tutti i deboli e i malriusciti, il cristianesimo…

    FRIEDRICH NIETZSCHE

  15. Dis0rder says:

    Sottoscrivo non completamente la frase “il sesso e/o il gender sono trascurabili”: preferisco dire che quegli elementi vanno rispettati ma anche considerati – ché altrimenti da lì a dire “Freddy Mercury era taaanto commovente anche se era un frocio di merda”, oppure negare la componente gay di una figura cme quella di Oscar Wilde (per restare agli esempi citati) il passo è breve.

    Per quanto riguarda la notizia della canzone di quella orrenda sottospecie di cantante dal nome Povia, sì avevo letto, con enorme rabbia sia per il tema (molto probabile) della canzone che per l’ennesima trovata di casa discografica, ufficio stampa, organizzazione di Sanremo ecc. per farsi pubblicità ai danni dei gay e del buon gusto.

    Aspetto che esca il testo e forse ne parlerò. Ma questa storia finirà in ogni caso in maniera molto triste.

  16. Io non so quali personaggi maschili ci fossero nel reality vinto da Luxuria, ma sono pronto a mettere le mani nel fuoco sul fatto che se papaRatzi ha votato, ha votato per il candidato più maschio e più giovane possibile.

  17. Dis0rder says:

    Ma nella votazione finale c’era Luxuria contro questa Belen (per chi non segue per niente: una che sull’Isola ha più o meno cornificato il fidanzato-calciatore, Borriello del Milan, con il forse-ex-marito della Trump). Una che sicuramente a quel maschione di Ratzy avrà fatto un certo effetto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: