E al limite si potrebbero sempre ripristinare la monarchia e la grazia del Re

Un doveroso rewind, anche se questo post è inutile e uguale a tanti altri già scritti.
Perché per certe cose non può bastare un link.

17 febbraio.
Nel giorno in cui tutti i mezzi di informazione (in Italia) si concentravano sulle dimissioni di Walter Veltroni, l’avvocato David Mills veniva condannato in primo grado per corruzione in atti giudiziari.

Secondo i giudici del tribunale di Milano, nel 1998 l’avvocato inglese avrebbe ricevuto dalla Fininvest la cifra di 600mila dollari per testimoniare il falso in due processi e favorire così l’attuale presidente del consiglio Silvio Berlusconi.

Grazie al "lodo Alfano", legge che ha determinato lo scorporo della posizione di Berlusconi e la sospensione del processo nei suoi confronti (legge che però è a sua volta in attesa del vaglio di costituzionalità), esiste ora – sempre per i giudici di primo gradouna corruzione senza il suo corruttore. Tanto che qualcuno in rete si sta già interrogando, e fioccano le ipotesi su chi abbia davvero corrotto David Mills (le ipotesi "Benjamin Linus"  e "Sbirulino" mi sembrano plausibili).

Naturalmente le sentenze si possono commentare davvero solo quando definitive. Tante volte Berlusconi è stato sotto processo in passato, e mai è arrivata una condanna definitiva (che spesso ci sia stato lo zampino della prescrizione o dell’amnistia, arrivate grazie a leggi scritte e votate dai suoi stessi avvocati durante lo svolgimento del processo, è un dettaglio da komunisti).

Un commento si potrebbe magari già fare sulla sibillina dichiarazione a caldo del presidente del consiglio: "la sentenza d’appello è sicura al cento per cento".

Oppure si potrebbe commentare che se anche i giudici di appello e di Cassazione non ribaltassero il verdetto di primo grado riguardante Mills, e se anche si arrivasse (tra quanti anni?) allo svolgimento dei tre gradi di giudizio nei confronti di Berlusconi con lo stesso esito, tutto ciò non costituirebbe un problema così serio (non più di un ALLARME SICUREZZA qualsiasi). Perché il rispetto di questo governo per le sentenze definitive lo abbiamo visto. E in questo caso c’è pure da rispettare la volontà del popolo sovrano, che lo ha eletto e continua a continua ad eleggerlo con consensi sempre più ampi (anche in termini assoluti, non solo in rapporto al’inesistente opposizione del Pd, che tra parentesi con l’avvento di Franceschini prosegue il suo cammino trionfale ed è arrivato al 22%).
Cosa saranno mai 600.000 dollari di fronte al tele-voto, suvvia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: