1990s – Kicks

1990s: Kicks (Rough Trade/Self, 2009)

Ci sono dischi che sconvolgono, gonfiano il cuore di ricordi, predispongono all’introspezione. Poi ci sono dischi composti da canzoni senza pretese pronte per esser ballate, canticchiate e scivolare poi via senza far danni (altrettanto degni, quando lo scopo è dichiarato). Che la musica proposta dagli scozzesi 1990s fosse del secondo tipo lo si era capito già dal debutto Cookies, e il nuovo Kicks lo conferma. Il trio capitanato da Jackie McKeown (già sulla bocca di tutti ai tempi dell’esordio per i trascorsi comuni di alcuni suoi membri con metà dei Franz Ferdinand) si presenta alla seconda prova più coeso: alla maniera dei connazionali Teenage Fanclub (uno degli evidenti numi tutelari della band), McKeown divide con il batterista Michael McGaughrin e il nuovo bassista Dino Bardot sia gli oneri compositivi che la ribalta come voce solista (vedi il mellifluo singolo 59, cantato da McGaughrin). La scelta rende il disco più vario rispetto a Cookies (che per inciso non mi aveva conquistato, al contrario dell’infuocato live a cui avevo avuto modo di assistere), sebbene per il resto la formula cambi di poco: stessa produzione tra glamour e graffi brit-poppy dell’ex Suede Bernard Butler; stessa predominanza di pezzi tirati e trascinanti; stessa attitudine sudicia e alcolica genere Stones/Primal Scream di Rocks, addolcita da melodie stavolta più convincenti (Tell Me When You’re ReadyGiddy Up o l’iniziale Vondelpark non hanno niente da invidiare a singoli tanto decantati come See You At The Lights oYou’re Supposed To Be My Friend). I 1990s non cambieranno la storia del rock’n’roll, promettono soltanto una serata di divertimento: prendere o lasciare. E chi due anni fa li aveva ascoltati sull’onda dell’hype senza rimanerne entusiasta, farebbe bene a dar loro un’altra chance – ma forse farebbe ancor meglio a vederli dal vivo alla prima occasione.

myspace (in questi giorni in Italia: ieri erano a Roma, stasera saranno a Milano al Rocket, domani sera a Bologna al Covo)
il video di 59
una cover live di Bette Davis Eyes di Kim Carnes (!)

[ già su http://www.vitaminic.it ]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: