Maxïmo Park – Quicken The Heart

Maxïmo Park: Quicken The Heart (Warp/Self, 2009)

Un singolo instant-classic come The Kids Are Sick Again e la sirena angosciante che infiamma Wraithlike in apertura erano segnali confortanti per chi confidava che i Maxïmo Park al terzo album non avrebbero tradito. Purtroppo anche i fans più affezionati del quintetto inglese (tra cui mi annovero) devono ammettere, con un filo d’amarezza, che nel complesso in Quicken the Heart si sente la mancanza sia della freschezza dell’esordio A Certain Trigger che delle melodie nervose e disperate di Our Earthly Pleasures (di cui musicalmente QTH costituisce una sorta di esasperazione). Certo, siamo sempre ben sopra la media del post-punk-revival da anni imperante: chi aveva a lungo sorseggiato la cicuta smithsiana di Books from Boxes avrà modo di ritrovare quella malinconia in Questing, Not Coasting o in Calm; chi si era esaltato con Our Velocity avrà a disposizione sfuriate chitarristiche in abbondanza. Laddove però OEP manteneva alti il ritmo e la tensione emotiva dall’inizio alla fine, qui diversi brani non sono esenti da sbavature. Talvolta un crescendo fantastico è spento nel finale da un ritornello poco convincente (The Penultimate Clinch); spesso dispiace che non abbiano seguito adeguato certi ganci melodici assassini, o gli squarci di genialità di un Paul Smith vocalmente ineccepibile ma dalla penna complessivamente meno ispirata. Dove più ci si distacca dai canoni compositivi del gruppo, poi, i risultati sono altalenanti (imbarazzante seppur appiccicoso il disco-funk-rock sensuale di Let’s Get Clinical, inconcludente il trionfo di synth di Tanned). Insomma, ci teniamo il pathos di Roller Disco Dreams e una buona manciata di altri pezzi in cui annegare le paturnie di un’estate (”the comforting ache of the summer holidays“): il resto è buon materiale per le scalette dei concerti tiratissimi del gruppo, ma difficilmente lascerà troppe cicatrici nel nostro cuore (meglio così?).

myspace
il video di The Kids Are Sick Again
una bella versione acustica di I Haven’t Seen Her in Ages, da uno showcase a Glasgow
il video del nuovo singolo Questing, Not Coasting

[ già su http://www.vitaminic.it ]

Annunci

One Response to Maxïmo Park – Quicken The Heart

  1. Pingback: Art Brut – Art Brut vs. Satan « Outsiders (2.0)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: