La casta dei ricercatori e degli orchestrali

(…) Ho visto la motivazione, ho visto la passione di giovani, tra i quali molte donne, che quest’anno mi è accaduto di incontrare nei laboratori di ricerca; la motivazione e l’orgoglio dei giovani specializzati che sono il punto di forza di aziende di alta tecnologia; la passione e l’impegno che si esprimono nelle giovani orchestre concepite e guidate da generosi maestri. E penso alla motivazione e alla qualità dei giovani che si preparano alle selezioni più difficili per entrare in carriere pubbliche come la magistratura.

Certo, sono queste le energie giovanili che hanno potuto prendere le strade migliori; e tante sono purtroppo quelle che ancora si dibattono in una ricerca vana. (…)

Non ci sono molti commenti da fare sull’ultimo discorso di fine anno del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Il solito minestrone omnicomprensivo in cui ci deve stare tutto, dagli auguri al papa alla solidarietà ai lavoratori vittime della crisi, dalla richiesta di riforme condivise (riforme un po’ su tutto, condivise con cani e porci) ai richiami all’attualità, dal ricordo delle missioni militari all’auspicio di pace et serenità. Così che un po’ tutti si sentano ricordati e appoggiati nelle loro istanze e richieste.
Normale e forse giusto che sia così (nell’illusoria finzione che il paese non sia spaccato in due e sotto molti aspetti ormai alla deriva sociale e culturale): è solo un discorso di fine anno, in fondo.

Solo che l’inclusione di ricercatori e orchestrali (in buona parte sfruttati, sottopagati e precari, quando non bersaglio di insulti dai ministri della Repubblica) tra gli esempi di categorie che in qualche modo "ce la stanno facendo", e guardando alle quali gli altri giovani italiani in difficoltà dovrebbero farsi coraggio, fa un po’ sorridere.

Annunci

2 Responses to La casta dei ricercatori e degli orchestrali

  1.  credo che napolitano si riferisse in particolare ad abbado e alla sua orchestra mozart, come esempio tutto sommato di successo (artistico, in questo caso) nonostante brunetta bondi e tutto il resto. così anche gli orchestrali entrano a pieno titolo nel network del LOL!!!

  2. Dis0rder says:

    In effetti tutto il passaggio potrebbe esser letto come frecciatina sotterraneamente velenosa verso il governo: oltre a ricercatori e artisti, ci sono pure i magistrati! Non proprio le categorie più amate e sostenute dai berluscones :)

    In realtà lo scopo era semplicemente fare alcuni esempi di giovani volenterosi e talentuosi. Peccato che, se si legge/ascolta il discorso vivendo nel vero 2009/2010 e sapendo come vengono prese a pesci in faccia queste categorie (in spregio ai suddetti meriti e sacrifici), il tutto appaia un po’ grottesco. In sede di redazione del discorso, "in bella" potevano forse riformulare il passaggio in altro modo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: