Hang the blogger! Hang the blogger!

Avevo accennato, in uno degli ultimi post dello scorso anno, a qualche novità in vista legata a questo blog.
E’ arrivato il momento di annunciarne una.

Su queste pagine ho già parlato più volte di Ponterotto. Per i più distratti: si tratta di un circolo Arci (quello dell’omonima frazione tra Montelupo ed Empoli), rustico quanto accogliente, apparentemente fuori mano ma in realtà facilmente raggiugibile da mezza Toscana (essendo a poche centinaia di metri dall’uscita Empoli Est della Fi-Pi-Li, da Firenze ci si arriva ad esempio  in 20 minuti scarsi di superstrada). Qui, insomma.

Hang the blogger! Hang the blogger!
Da qualche anno, più o meno dal periodo in cui questo blog esiste, Ponterotto il sabato trasforma la sala adiacente al circolo in un locale per concerti: bevute a prezzi onesti, pesci di gommapiuma, palloncini e comode poltrone per rilassarsi e ascoltare buon musica.
La programmazione ha sempre regalato i live di piccoli gruppi alt-pop provenienti da tutta Italia: quelle band "di mezzo", dalla notorietà già nazionale ma ancora di nicchia, che nel circondario, ma anche a Firenze (dove si privilegiano le cover band e la "musica d’autore"), non trovano a tutt’oggi quasi nessuno spazio per suonare (discorso già affrontato qui).
Concerti tutti gratuiti, offerti tutti i sabati e con l’obiettivo di mantenere una certa qualità e coerenza nelle scelte (la polivalente etichetta "indie" potrebbe in questo caso tornare comoda, se ormai non fosse sempre un po’ imbarazzante tirarla fuori). Qualcosa di più unico che raro da queste parti – e uno come me non si poteva che affezionare a un posto del genere.

Alcuni dei nomi visti qui sono approdati a platee un po’ più grandi, altri sono rimasti negli stessi giri, pur facendosi in seguito apprezzare ancor di più.
Tra i tanti (questo elenco non è completo), sono passati a Ponterotto Beatrice Antolini e The Niro, København Store e Gonzo 48k, Port Royal e Canadians, Amycanbe e Comaneci, Fake P e My Awesome Mixtape, Le Man Avec Les Lunettes e Chewingum, Bud Spencer Blues Explosion e X-Mary. Si sono viste anche alcune band straniere (gli svedesi Stars in Coma, i francesi Cyann & Ben, la norvegese Soda Fountain Rag, gli svedesi Mixtapes & Cellmates).
Senza dimenticare naturalmente i beniamini di casa Annie Hall, di cui si parla nel post precedente.

E’ con estremo piacere quindi che procedo a questa doppia segnalazione.

A) Prima di tutto, dopo la manciata di serate tra novembre e dicembre (con Annie Hall, Damien*, El Cijo e alcuni gruppi della zona) la programmazione da questo sabato riparte spedita.

Sabato 9 genHang the blogger! Hang the blogger!naio si inizia con i Jules not Jude.
Ponterotto, provincia di Brescia? I Jules Not Jude sono un po’ i "nipotini" dei concittadini Annie Hall e Le Man Avec Les Lunettes; ancora una volta pop sospeso tra indiepop contemporaneo e richiami beatlesiani (nel loro caso evidenti fin dal nome scelto). La loro unica uscita è l’Ep Clouds of Fish (qui potete ascoltarne tre pezzi), il cui titolo è peraltro adattissimo a Ponterotto e ai suoi pesci volanti colorati.
Per approfondire, oltre all’ascolto qui c’è una recensione, qui un’intervista.

Nelle settimane successive, arriveranno tra gli altri i già da me visti e apprezzatissimi Eterea PostBong Band con il loro electro-funk-caos (sabato 23 gennaio), i The Calorifer Is Very Hot! freschi di nuovo disco (un gradito ritorno, sabato 30 gennaio), i quotati indie-folkers psichedelici Blake/e/e/e (sabato 6 febbraio).

Tenete d’occhio sito, myspace e pagina lastfm di Ponterotto per gli aggiornamenti (non so se io riuscirò a scriverne sempre qui).

B) last but not least: c’è già stata qualche prova nelle prime serate, e a questo punto mi sento di "ufficializzarlo" (…) qui.
Djset è una parola grossa, ma ecco, la musica prima e dopo i concerti (intanto questo sabato, poi anche in seguito con una certa regolarità, senza escludere eventuali "ospiti" più bravi) la metterà il sottoscritto, cercando di indovinare qualche canzone che dica qualcosa (anche) di voi e della vostra vita.

Volete farmi una richiesta per mail e scoprire con quale scusa ve la nego?
Volete ubriacarvi e molestarmi chiedendomi il raggae?
Vi piace la musica dal vivo, mi leggete dalla Toscana e volete venire a salutarmi?
Siete stalker disinteressati alla musica ma curiosi di vedere la mia brutta faccia?

Tutte ottime ragioni per presenziare.

Insomma,
sabato 9 gennaio @ Ponterotto: Jules Not Jude live + Dis:Order djset (nome provvisorio? che imbarazzo)

The Smiths – Panic

Annunci

8 Responses to Hang the blogger! Hang the blogger!

  1. devi mettere la nuova ex-otago per sanremo prima di sanremo! :)

    enver

  2.  god bless the strapponz !

  3. Dis0rder says:

    enver: ma la canzone è pubblica! Se non c’è gusto del brivido del rischio-squalifica non sa di nulla :))

    benty: ahah, ti terrò informato su eventuali avvistamenti :D

  4. utente anonimo says:

    voglio l sms ‘mbriaco ogni weekend
    a.

  5. Dis0rder says:

    eheheh, sarà fatto ;)

  6. utente anonimo says:

    wow. o per meglio dire, ‘sti ca**i!

    amos.

  7. dellamorte says:

    Posso dire: io c’ero.

  8. Dis0rder says:

    amos: spero in accezione positiva :)

    dellamorte: "…and I was there", direbbe James Murphy :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: